Ginecologo senza vaccino: sospeso. Ma annuncia battaglia legale

Domenica 26 Settembre 2021 di Elisa Fais
Ginecologo senza vaccino: sospeso. Ma annuncia battaglia legale
1

PADOVA - Si allunga la lista delle sospensioni dei sanitari No Vax. C'è anche un ginecologo che lavora nella sanità privata tra casi accertati dell'Ulss 6 Euganea, ma il professionista ha già annunciato battaglia legale. Altre recenti sospensioni dal servizio riguardano un ortopedico e un anestesista, entrambi dipendenti dell'Azienda ospedaliera. Destinatari del provvedimento, anche altri nove dottori attivi sul territorio tra medici di base, sumaisti e guardie mediche. 


Con il decreto numero 44 firmato dal premier Mario Draghi lo scorso aprile, il vaccino è diventato un requisito essenziale per poter svolgere l'attività lavorativa. Pena, fino al prossimo 31 dicembre, l'allontanamento dal servizio senza stipendio. L'Ulss di appartenenza ha il compito di notificare gli atti sia al datore di lavoro sia all'Ordine professionale per la sospensione dall'albo, ma non mancano i rallentamenti burocratici. Finora sono 895 i medici e i sanitari no-vax individuati a Padova e provincia. Nell'ultima settimana ci hanno ripensato in 28: essendosi vaccinati, saranno reintegrati. L'Ulss 6 Euganea ha sospeso 102 dipendenti, l'Azienda ospedaliera altri 86. Oltre a questi ci sono circa 700 casi già accertati dalla commissione speciale del Servizio di Igiene e sanità pubblica (Sisp), che ha il compito di verificare tutti gli elenchi regionali. A quest'ultimi è stato inviato l'accertamento per l'inosservanza dell'obbligo di vaccino, ma visto che sono dipendenti di altre strutture come case riposo, farmacie, cliniche dentistiche o strutture private, la sospensione compete al datore di lavoro e ai rispettivi ordini professionali. 


IL BILANCIO

Sul fronte dell'emergenza sanitaria, gli ultimi dati resi noti dalla Regione Veneto indicano 124 nuove infezioni sul territorio padovano tra venerdì e sabato. Sale intanto a 1.810 la conta delle vittime dall'inizio della pandemia, nelle ultime 24 ore si registra un altro decesso. E' stabile il numero dei positivi in cura nei reparti Covid. I pazienti ricoverati si fermano a 66, l'80% non è vaccinato. Altri 15 sono assistiti nelle strutture intermedie di comunità. Dall'inizio della campagna vaccinale all'Ulss Euganea sono state inoculate 1 milione e 321 mila dosi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA