Non trova l'abbonamento giusto, ​ragazzo disabile multato sul bus

Giovedì 31 Maggio 2018 di Maria Elena Pattaro
37
PADOVA - Quando il controllore gli ha chiesto l'abbonamento del bus, lui ha preso quello sbagliato. Colto alla sprovvista, con difficoltà cognitive che lo attanagliano fin dalla nascita: non riesce, tra l'altro, a leggere velocemente, come tutti gli altri. E non è riuscito a leggere correttamente il mese riportato su uno dei tanti talloncini che aveva in tasca.

IL CONTROLLORE HA FATTO BENE OPPURE NO? VOTATE IL SONDAGGIO

Una svista in apparenza banale, costata però una multa a un ragazzo disabile, originario del Marocco che tutte le mattine prende la corriera a Ponso per andare a scuola a Este, all'istituto Atestino. Lunedì mattina il ragazzo, che quest'anno pur compiendo diciotto anni affronterà l'esame di terza media, è salito a bordo insieme ai compagni, chiacchierando e scherzando con loro come fa di solito. A spegnergli il sorriso è stato il controllore di Busitalia, a cui il ragazzo ha consegnato per errore l'abbonamento di marzo anziché quello di maggio, nella fretta di soddisfare la sua richiesta. Il controllore ha storto il naso e ha estratto la penna per compilare il verbale, senza prendersi la briga di dare un'occhiata agli altri tagliandi che il ragazzo aveva in tasca. Alcuni compagni di scuola, vedendo il loro amico in difficoltà, hanno tentato di spiegare al controllore i disagi di quel loro compagno, per loro speciale, che non era mai salito in corriera senza biglietto...
 
  Ultimo aggiornamento: 10:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA