Un ultimo sorriso ai "suoi" bambini: così si è spenta Luana, 58 anni, la cuoca dell'asilo, per un tumore fulminante

Domenica 5 Dicembre 2021 di Lorena Levorato
Luana Carovana, la cuoca della scuola materna di Terraglione tanto ben voluta dai piccoli. Lascia una figlia di 22 anni

VIGODARZERE - Addio a Luana, l’amata cuoca dell’asilo di Terraglione. Un tumore fulminante ha spento il sorriso di Luana Carovana, 58 anni, aiuto cuoca alla scuola materna della frazione di Vigodarzere. La donna è morta venerdì mattina all’ospedale di Camposampiero, dov’era ricoverata da circa un mese dopo che le era stato diagnosticato un tumore.


LE AVVISAGLIE
I primi disturbi ad agosto, poi le visite, gli esami diagnostici, e infine il ricovero a fine ottobre e poi quel verdetto crudele che le ha lasciato poche speranze. Eppure Luana, combattiva e tenace com’era, non si è mai scoraggiata. Anzi. «Lotterò fino alla fine!»: questo ripeteva Luana alla sua unica figlia Chiara, 22 anni. «Questa sua determinazione, la sua forza, il coraggio mi hanno insegnato tantissimo – racconta Chiara -. Ed è per questo che oggi, nonostante la sua morte, sono serena. E lo devo a mia mamma perché, sebbene fosse lei quella malata e in sofferenza, è riuscita ad accompagnare me in questo momento di dolore e a darmi la forza per affrontare tutto questo. Le sue parole mi stanno aiutando a metabolizzare quello che ci è accaduto. E poi mi ha trasmesso tutta la sua speranza e fiducia: martedì scorso i medici ci hanno detto che non sarebbe arrivata a sera, e, invece, lei è stata con me ancora per un paio di giorni, fino a venerdì mattina. Ha combattuto fino all’ultimo, senza mai abbattersi. La ricorderò sempre con il sorriso stampato in faccia: è la mia forza e sarà sempre accanto a me. Mia mamma è viva dentro al cuore di tutti di noi, di chi l’ha conosciuta e amata. Lei c’è e ci sarà sempre: ricordatela con un sorriso». Luana da circa sette anni era separata dal marito e tra loro i rapporti erano tesi. «Il desiderio della mamma era però quello di averci ancora lì con lei tutti e due, come una famiglia – dice ancora Chiara -. E sono contenta di averlo esaudito: qualche giorno fa il papà le ha fatto visita e ci siamo stretti in un lungo abbraccio».


IL LAVORO
Luana lavorava come aiuto cuoca alla scuola dell’infanzia di Terraglione e i suoi bambini, visto che era in ospedale, le hanno preparato un quaderno pieno di disegni. «Adorava quei bambini perché, diceva, le regalavano tanto amore, amore e serenità – ricorda Chiara -. Mi raccontava di loro e della dolcezza che le trasmettevano». La morte di Luana ha fatto subito il giro della piccola frazione, e non solo, dove tutti la ricordano per il sorriso, la vivacità, la disponibilità. «Luana era un diamante raro!», hanno detto alcune amiche. Anche il sindaco di Vigodarzere, Adolfo Zordan, ha manifestato il suo cordoglio. «Con immenso dolore voglio esprimere le mie più sentite condoglianze e dell’amministrazione comunale alla famiglia di Luana per la scomparsa di una donna forte, generosa e amata da tutti. Lascerai un grande vuoto non solo tra i tuoi famigliari, ma in tutta la comunità. Riposa in pace! Ti ricordiamo con quel sorriso solare di chi ha amato la vita!». Il funerale di Luana sarà celebrato martedì alle 14.30 nella chiesa di Terraglione.
 

Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre, 10:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA