Massaggio a luci rosse, muore padovano:
fermata la titolare cinese per prostituzione

Giovedì 12 Settembre 2013
Massaggi cinesi (archivio)
PADOVA - Tragedia ieri sera in un centro massaggi a luci rosse. Un padovano di 53 anni stato colto da malore, e poi morto, durante un massaggio "a luci rosse" ad opera di una cinese in un centro a Grisignano di Zocco (Vicenza) e i carabinieri, chiamati dal personale medico, hanno arrestato la titolare del centro, una donna cinese di 44 anni, per sfruttamento della prostituzione.



In realtà il centro massaggi è un semplice monolocale in affitto situato in via Mantegna a Grisignano di Zocco. Giunti sul posto a seguito dell'accertamento della morte da parte dei sanitari del 118 - allertati dalle ragazze - i carabinieri hanno impiegato poco a capire come, in realtà, si trattasse di una vera e propria casa d'appuntamenti dove si eseguivano ben altre prestazioni.



I militari dell'Arma stanno anche cercando due ragazze cinesi che erano nei locali e che si sarebbero allontanate dopo aver dato l'allarme, poco dopo le 20.30, e prima dell'arrivo dell'ambulanza.



Tutti i dettagli sul Gazzettino di Padova e Bassano in edicola il 13 settembre
Ultimo aggiornamento: 13 Settembre, 14:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci