Maschere e costumi per bimbi fuori legge: 170.000 prodotti sequestrati

Lunedì 27 Febbraio 2017
6

PADOVA - Con l’approssimarsi del Carnevale, i finanzieri del Gruppo della Guardia di Finanza di Padova hanno intensificato i controlli a tutela del mercato e dei consumatori, soprattutto i più piccoli, per prevenire e, se del caso, reprimere il commercio di prodotti non sicuri o recanti marchi mendaci, come ad esempio maschere, costumi ed accessori per i travestimenti.

La capillare conoscenza del territorio ha permesso alle Fiamme Gialle di individuare una serie di attività commerciali operanti presso il Centro Ingrosso Cina di Padova e zone adiacenti. Cinque di esse, specializzate nell’importazione di prodotti a basso costo dal sud-est asiatico, sono state accuratamente ispezionate, al fine di verificare la conformità dei beni messi in vendita ai requisiti essenziali e specifici di sicurezza previsti dalla normativa comunitaria e nazionale. Tali attività hanno portato complessivamente al sequestro di oltre 170.000 articoli, per lo più destinati ai bambini, tra cui maschere, costumi, parrucche, “scherzi di carnevale”, confezioni di coriandoli e altri accessori, come bastoncini d’incenso, per il mancato rispetto delle norme previste dal Codice del consumo ed in materia di sicurezza giocattoli. Il valore di mercato dei prodotti sequestrati ammonta ad oltre mezzo milione di euro

Norme che prescrivono, oltre alla marchiatura obbligatoria di conformità europea CE, che attesta che la produzione, l’importazione e la vendita del prodotto su cui la marcatura è apposta è avvenuta in conformità a quanto prescritto dalle norme europee, anche specifiche indicazioni sulle generalità del fabbricante o dell’importatore, sulle fasce d’età a cui il gioco è destinato, sulle precauzioni e istruzioni d’uso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA