Calcio in lutto per lo storico presidente Puggina, riportò Padova in serie A

Sabato 23 Maggio 2020 di redazione online
Marino Puggina
PADOVA Padova piange il presidente della storica promozione in serie A. Marino Puggina è morto la scrsa notte dopo un lunga malattia. Avrebbe raggiunto il traguardo dei  100 anni il prossimo 18 dicembre. Originario di Bovolenta, faceva parte di una famiglia di imprenditori del settore alimentare, una attività che lo ha portato a fondare Despar Italia, all'inizio degli anni Cinquanta, di cui diventò presidente.
Del club biancoscudato aveva assunto la guida nel  1986 dopo esserne stato per sei anni socio. Il suo nome resterà nella storia per aver riportato il Padova nel gotha del calcio nazionale dopo 32 anni: era il 15 giugno 1994, quando la squadra di Sandreani vinse 2-1 lo spareggio contro il Cesena a Cremona approdando in Serie A. Un periodo d'oro il suo, nel quale furono lanciati talenti come Alessandro Del Piero e Demetrio Albertini. Puggina aveva ricoperto anche l'incarico di vicepresidente della Lega Calcio.
Alla testa del Calcio Padova era rimasto fino al 1994, per rimanere poi proprietario e presidente onorario fino al 1996, quando gli subentrò Sergio Giordani, l'attuale sindaco di Padova che lo ha ricordato commosso: «E' una giornata triste, Padova perde una grande persona.  Devo a lui il mio impegno nel calcio». Ultimo aggiornamento: 24 Maggio, 10:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA