Super Frigo-Ceccon, parla veneto l'argento olimpico nella 4x100

Lunedì 26 Luglio 2021
Manuel Frigo e Thomas Ceccon

 TOKYO - L'Italia è argento nella staffetta 4x100 stile libero alle Olimpiadi. Il quartetto azzurro (Alessandro Miressi, Thomas Ceccon, Lorenzo Zazzeri e Manuel Frigo) ha chiuso in 3.10'.11' alle spalle degli Stati Uniti. In seminfinale la staffetta, veneta per metà, aveva fatto il nuovo record italiano. Manuel Frigo, 24 anni, è di Cittadella ed è atleta della Polizia di Stato. Thomas Ceccon, 20 anni, è di Thiene, anche lui è della Polizia di Stato.

 «Ci siamo abbracciati prima di partire, eravamo convinti - ha detto Manuel a caldo - Per me era già impensabile essere qui, adesso addirittura una medaglia. Quando la vedrò, ci crederò».

«Sapevamo di avere una buona possibilità di medaglia - ha aggiunto Thomas Ceccon, che pochi prima dell'argento ha staccato il pass per la finale dei 100 dorso - Ho fatto la scelta di fare entrambe le gare, dato che ero andato bene nel dorso non potevo che fare altrettanto in staffetta. L'argento olimpico non è una cosa da tutti i giorni».

Federica sottotono

Oggi alle 12 è scesa in acqua Federica Pellegrini nella batteria dei 200 metri stile libero: con il quinto posto in 1'57'33' ha rischiato l'eleminazione ed è passata in semifinale solo con il quindicesimo tempo (su 16 posti disponibili).

Cusinato avanti

Meglio Ilaria Cusinato, 21 anni, di Cittadella, nei 200 misti: ha chiuso la sua batteria quarta in 2'11'41,  un tempo che le garantisce il pass per la semifinale. «Ho buone sensazioni, sono contenta - ha detto la padovana - Devo solo sistemare alcune cosette»

 

 

Ultimo aggiornamento: 27 Luglio, 09:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA