Mamma scomparsa, il marito di Samira è in fuga verso la Spagna Foto Video

Venerdì 3 Gennaio 2020 di Marina Lucchin
Mamma scomparsa, il marito di Samira è in fuga verso la Spagna
3

PADOVA Ha inforcato la bicicletta di prima mattina, il giorno di Capodanno, con la brina che ricopriva ancora erba e asfalto, e ha fatto perdere le tracce. Il suo cellulare non dà più segnale dalle 17 dello stesso giorno. È un giallo nel giallo la sparizione di Mohamed Barbri, 40enne marocchino di Stanghella, nella Bassa Padovana, indagato per l'omicidio e la soppressione di cadavere della moglie Samira El Attar, madre della loro figlioletta di soli quattro anni. Per gli inquirenti il sospettato è in fuga e già all'estero, in Francia, diretto in Spagna, nella speranza - forse - di raggiungere il Marocco. In un primo momento si erano vagliate anche le piste del suicidio e della faida familiare, scartate dopo i primi accertamenti. 

LA SCOMPARSA DEL MARITO Il marito di Samira esce in bici e svanisce nel nulla Foto
 

 

L'ALLARME
I familiari della donna, che dall'ultima settimana di dicembre, dopo l'arrivo in Italia dal Marocco di Malika, hanno eletto a campo base la piccola casetta della coppia, persa nella campagna profonda, ne hanno denunciato l'assenza ai carabinieri l'altra sera poco prima di mezzanotte. Fin da subito i rapporti tra genero e suocera sono stati particolarmente tesi: lui è accusato dell'omicidio di Samira e si ritrova sotto lo stesso tetto la mamma della moglie che vuole sapere che fine ha fatto la figlia e che, viste le indagini e la situazione, non può che incolpare il genero. Motivo per cui, ovviamente, gli ultimi giorni sono stati particolarmente difficili per il 40enne.

«Samira è morta, ridatemi il corpo di mia figlia. Il marito? Era geloso»

Da quando Malika è arrivata assieme ad altri componenti della sua famiglia, Mohamed ha cercato di rimanere il meno possibile in casa. Praticamente solo per dormire e per mangiare un boccone, possibilmente in disparte. 
Così anche la mattina di Capodanno, alle 7,30, se n'è andato: ha preso la figlioletta - da cui non si separa quasi mai - l'ha affidata alla nonna materna e ha inforcato la bicicletta. Non vedendolo tornare per pranzo, i parenti della moglie l'hanno provato a chiamare. Senza successo. Il telefonino è rimasto acceso fino alle 17. L'ultima cella agganciata è quella di Stanghella che copre un'area di qualche chilometro quadrato e dove ricade anche l'abitazione di via Statale. La stessa cella dove ha smesso di funzionare anche il telefonino di Samira il 21 ottobre scorso. 

Le contraddizioni di Mohamed: ecco perché è accusato dell'omicidio

Arrivata ormai sera, quasi mezzanotte, la famiglia El Attar ha chiamato i carabinieri segnalando l'assenza di Mohamed che non ha fatto ritorno per la notte, sottolineando anche il fatto che in casa non c'erano i documenti dell'uomo, che li avrebbe presi, dunque, prima di uscire. Cosa che ha fatto propendere quasi subito per la fuga.
 
«Samira uccisa in casa»: trovato l'oggetto che può provare il delitto /Video

LE RICERCHE
Gli investigatori dell'Arma si sono messi alla ricerca dell'indagato che scappando potrebbe aver aggravato la sua posizione: i carabinieri, una volta rintracciato e fermato, potrebbero richiedere un'ordinanza di custodia cautelare.
Ad aver messo in allarme i militari non è stato il suo allontanamento, visto che è indagato a piede libero e non è colpito da alcuna misura restrittiva della libertà personale. Ma che il suo cellulare risultasse staccato. Ieri mattina, quando sono partite le ricerche, non c'era traccia di lui e della sua bici. È probabile che il quarantenne marocchino sia stato aiutato da qualcuno. Sia partito con la bicicletta per non lasciare tracce e poi sia salito nell'auto del complice, che l'ha accompagnato, quindi, all'estero, nella speranza, forse, di scampare al suo destino.
In qualsiasi caso la scomparsa di Mohamed è una svolta importante per le indagini sulla sorte di Samira. La madre Fatima, da Casablanca, piange per quanto accaduto: «Prima mia nuora, che era come una figlia, ora Mohamed. Ho il cuore spezzato». Preoccupato anche l'avvocato difensore, Daniele Pizzi: «Sono anch'io in apprensione perché non ho la più pallida idea se si sia allontanato in maniera del tutto volontaria o se, invece, sia subentrato qualcosa di diverso che non conosciamo». 

TUTTI I MOMENTI DEL CASO DI SAMIRA EL ATTAR
Mamma scomparsa, il marito di Samira esce in bici e svanisce nel nulla Foto
«Samira è morta, ridatemi il corpo di mia figlia. Il marito? Era geloso»
Mamma scomparsa, le ultime novità sul misterioso caso di Samira
Mamma scomparsa a Padova. «Samira uccisa in casa»: trovato l'oggetto che può provare il delitto /Video
Mamma scomparsa, il marito indagato per omicidio: «La amo»Mamma scomparsa a Padova, il marito è indagato: omicidio e occultamento di cadavere. Ritrovata la catenina d'oro di Samira Video
Cadavere ad Albarella, riconosciuti i vestiti: non è la mamma scomparsa
Mamma scomparsa, parla il marito: «Io ho fatto denuncia, non so dove sia»
Mamma porta la figlia a scuola e scompare: ricerche senza sosta
 

Ultimo aggiornamento: 10 Gennaio, 08:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA