Bagno nelle acque del Cavallino: muore professore di religione

Giovedì 12 Agosto 2021 di Giuseppe Babbo
Dino Gianesello

PADOVA - Ha accusato un malore improvviso poco dopo essere entrato in mare. Un malore che si è rivelato fatale, tanto da stroncarlo all'età di 75 anni. Ancora una tragedia si è consumata ieri, 11 agosto, sul litorale veneziano. L'ennesimo dramma dell'estate si è verificato ieri mattina sulla spiaggia di Cavallino-Treporti, affollatissima in questo periodo. La vittima è Dino Gianesello, religioso non ordinato, originario di Padova ma residente da tempo a Milano dove svolgeva l'incarico di insegnante di religione nelle scuole.

LA DINAMICA
Da qualche giorno l'anziano alloggiava, come aveva già fatto più volte in passato, alla Casa Marina delle Dimesse a Cavallino-Treporti, nella zona di Ca' di Valle. L'uomo infatti quasi tutti gli anni trascorreva un periodo di ferie sempre nella stessa struttura sulla costa veneta. Ieri mattina presto, dopo aver fatto colazione, si è recato a piedi in spiaggia. Attorno alle 11 poi è arrivata la decisione di entrare in acqua, forse per ottenere un po' di sollievo dal caldo torrido di questi giorni.
Tempo di far passare una manciata di minuti, che improvvisamente il corpo del settantacinquenne è stato notato da un turista tedesco. Lo straniero si è reso conto della sagoma che galleggiava ormai esanime a circa venti metri dalla riva, in un punto in cui l'acqua è profonda appena un metro. Il testimone ha immediatamente capito la gravità della situazione e ha chiesto aiuto a gran voce.

I SOCCORSI
Dato l'allarme, sul posto sono intervenuti i bagnini di salvataggio di una vicina struttura ricettiva, che hanno recuperato il 75enne e avviato le manovre di rianimazione lungo la battigia. Le attività di soccorso sono poi state continuate dal personale della Croce Verde che a lungo, anche con l'utilizzo del massaggiatore automatico, ha provato a rianimare Gianesello. Ad aggiungersi ai disperati tentativi sono stati anche i due medici in servizio nel vicino Camping Italy. Purtroppo ogni tentativo si è dimostrato vano e ai soccorritori non è rimasto che constatare l'avvenuto decesso. Sul posto per compiere gli accertamenti di legge sono intervenuti i militari della guardia costiera, che hanno anche ascoltato la testimonianza del turista tedesco, e gli agenti della polizia di Stato arrivati a riva con le moto d'acqua.
Secondo i rilievi del medico legale, il decesso sarebbe avvenuto per un malore improvviso. Una volta informato dell'accaduto, il pubblico ministero di turno ha dato il via libera alla rimozione della salma, già messa a disposizione della famiglia e ricomposta nella camera mortuaria del cimitero di Treporti.

LA VITA
Originario di Padova, Dino Gianesello aveva insegnato agli istituti Filippin di Paderno del Grappa (Treviso) e successivamente all'istituto Gonzaga di Milano. Da anni frequentava la spiaggia di Cavallino, dove spesso veniva visto passeggiare sulla riva dell'arenile di Ca' di Valle. Grande il dolore manifestato dalla comunità della Casa Marina delle Dimesse, dove l'uomo alloggiava sempre quando arrivava sul litorale.
 

Ultimo aggiornamento: 10:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA