M5s, tra i candidati grillini alle Comunali spunta Brugiolo, lo youtuber fan di Zaia

PER APPROFONDIRE: borile, election day, lega nord, m5s, padova
Nicola Brugiolo

di Stefania Piras

Un verdissimo youtuber sostenitore di Luca Zaia in lista. Anche questo si trova tra i candidati del Movimento 5 stelle nella lista padovana di Simone Borile, aspirante sindaco della città. E' il popolare youtuber in questione è Nicola Brugiolo, oltre 69mila follower su Facebook e un cuore profondamente radicato nel nordest. Sì, quel nordest verde, leghista.

Su Youtube si trovano ancora i suoi interventi per "Noi Veneto indipendente". Brugiolo ha fatto outing con il M5S al mitico caffé Pedrocchi di Padova, ma sensibilissimo ai social aveva preannunciato qualcosa sul suo profilo: «Domani inizia un'avventura una prova un mettersi in gioco....la prova sarà le elezioni a padova ..sono 3 anni che studio vediamo che so fare, seguitemi sulla pagina: perché non provarci?.....#elezionipadova2017 invito specialmente i padovani a seguirmi per confrontarsi e per riprendere quel dialogo che tra politica e cittadini non c'è più e io che sono una piccola partita iva figlio di un esodato i problemi li so....perche li vivo....io non li immagino!».

 


A chi gli chiede conto del tema dei migranti, sentitissimo nel nordest, lui risponde confessando la sua passione leghista. Siccome, infatti, anche la Lega ha le sue divisioni interne e Salvini dalle parti del Veneto non sfonda, l'opzione rimane il giallo pentastellato del Movimento. Ecco infatti come risponde in modo inequivocabile Brugiolo: «Ok...io sono zaista fosse lui al posto di Salvini mi sarei candidato con la Lega. Ma Salvini visto lo conosci saprai dirmi quando ha lavorato perché non c' è traccia alcuna. Poi sarei curioso dopo le sue uscite squallide verso le unioni civili parlando lui di famiglia lui divorziato con figli a destra e a manca e storielle da copertine. A me le PERSONE che predicano bene e razzolano male non mi attirano. E nel frattempo la ruspa dov' è??????».

In Veneto incombono le elezioni ma anche il referendum per l'autonomia fiscale che si terrà anche in Lombardia e che è il nuovo cavallo di battaglia del Carroccio. Anche se è un'idea, questa, in cui i leghisti sono stati nettamente superati, visto che è una proposta del M5S partorita da una sensibilità federalista per nulla ignota in ambienti nordisti pentastellati. Il referendum infatti è la conseguenza di un flop leghista, a cui non riuscì la mossa dello statuto autonomo, considerata incostituzionale. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 29 Aprile 2017, 18:48






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
M5s, tra i candidati grillini alle Comunali spunta Brugiolo, lo youtuber fan di Zaia
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-05-02 15:52:23
Se il lavoro di questi burocrati da chissa' quanti anni, ci ha ridotto a quel che siamo, ben vengano i giovani senza peli sulla lingua! Abituati alla politica fatta da imprenditori amici di amici, collusi con quanto di piu' marcio ci sia, BEN VENGA ARIA NUOVA! Piu' danni di cosi' non li puo' fare nessuno... Il ceto medio ormai e' dissanguato e i poveri non hanno piu' nulla... Non resta che iniziare a mungere le grosse mammelle degli amici della casta... e lo possono fare solo persone senza legami loschi, persone integerrime che ai piu' sembreranno comici mancati, ma che in realta' potrebbero "spaccare" il retaggio di un paese legato alla tradizione che il politico, sia intoccabile! No, la vecchia politica sta rischiando di cadere e di farsi molto male!!! FORZA NICOLA!!! Fuori dai denti tutte! Forza M5S! I collusi preparino malox a badilate perche' presto arrivera' il conto per tutti!!!
2017-04-30 13:27:20
Siamo al top!!!! Gioite!