Stroncata a 19 anni in pochi mesi dal male: i manga la sua passione

PER APPROFONDIRE: ludovica antonazzo, morta, tumore
Ludovica Antonazzo

di Marina Lucchin

ALBIGNASEGO - Un sorriso dolce e due occhi grandi grandi come quelli dei personaggi dei fumetti giapponesi che tanto amava, con lo sguardo proiettato al futuro. Un futuro che le è stato strappato da un destino terribile che l'ha strappata alla vita a soli 19 anni. Quello che di lei rimane, sono le sue immagini di momenti felici nella sua pagina Facebook. Ludovica Antonazzo, figlia del colonnello Fabio Antonazzo, capo dell'Ufficio personale del comando interregionale dei carabinieri Vittorio Veneto, la maggiore di tre fratelli, dopo aver combattuto come una leonessa contro la malattia, ha chiuso gli occhi per sempre all'hospice Casa Santa Chiara di Padova, ieri pomeriggio alle 14.20. La sua forza, la sua giovinezza, la sua fierezza, nulla hanno potuto contro il tumore che l'aveva aggredita qualche mese fa. Ludovica avrebbe compiuto 20 anni il 17 agosto. Appassionata di cultura orientale, di fumetti e manga giapponesi, finite con successo le superiori al liceo artistico, si era iscritta all'università, a Ca' Foscari di Venezia....
  
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 16 Maggio 2018, 16:20






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Stroncata a 19 anni in pochi mesi dal male: i manga la sua passione
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2018-05-17 18:03:19
Provo a mandargli di nuovo un semplice saluto a Ludovica, visto che lo stesso post non e stato pubblicato. Ciao.
2018-05-16 20:37:01
Volevo solo salutarti CIAO Ludovica
2018-05-16 19:21:22
Notizia di oggi pomeriggio: deferita l’Italia alla Corte di giustizia europea, dopo anni e anni di solleciti..... Motivi: la ripetuta violazione dei limiti di Pm 10 nell’aria, l’assenza (dopo 15 anni di solleciti!!!) di un programma nazionale sulla gestione dei rifiuti radioattivi, il mancato contrasto alla xilella, il mancato recepimento della Direttiva sul dissesto idrogeologico. Sono queste le motivazioni che hanno spinto la Commissione Europea a deferire l’Italia alla Corte di Giustizia europea, con probabili pesantissime sanzioni.... Ma non dovrebbero essere i politici nostrani a preoccuparsi di queste cose, invece che del tiramisu' o della legittima difesa???
2018-05-16 18:50:08
Oggi due giovani, come Anna di Monastier, sono menzionate su questo giornale, ma ogni giorno decine di nuove diagnosi infauste negli ospedali veneti... quando le persone capiranno che viviamo nella Regione piu' inquinata e pericolosa d'Europa, e non e' fatalita' o volonta' divina e non servono preci ma politici che anziche' fare gli interessi di pochi (industrie insalubri, agricoltura schiava delle multinazionali della chimica ecc.) facciano gli interessi della gente che li ha votati ???
2018-05-16 18:36:35
Un abbraccio calorosissimo alla Famiglia da un papà