Coronavirus, barista esasperato dal lockdown: «Io se continuo così mi ammalo, ma prima di ammalarmi vi vengo a prendere a casa» Video

Venerdì 17 Aprile 2020
Coronavirus Padova, barista esasperato dal lockdown
5
PADOVA - Mezzo milione di visualizzazioni su Facebook e altrettante condivisioni: sono oltre un milione e mezzo le persone raggiunge dal messaggio di un barista padovano, Riccardo Maniscalco, esasperato dal lockdown.



Maniscalco, 35 anni titolare del lounge bar B-Gall in Galleria Borromeo, ha lanciato la sua invettiva suoi canali social qualche giorno fa e in poche ore ha raccolto grande solidarietà. «O si fanno le cose seriamente o il 60% delle attività chiuderanno - dice il barista in video, prendendosela con i politici - loro non possono capire, sono distanti anni luce. Le associazioni di categoria? Non fanno altro che portarsi a casa le quote di adesioni degli iscritti, ma quando si tratta di far sentire la propria voce sul campo, mettono la coda tra le gambe. Non potrò riaprire il mio locale ma nel frattempo continuano ad arrivare le bollette, ultima quella da 1200 dell'Enel, ho tentato di negoziare i finanziamenti ma mi è impossibile».

Nel suo video Maniscalco si lascia andare alla rabbia: «Io se continuo così mi ammalo, ma prima di ammalarmi vi vengo a prendere a casa», ha ripetuto sempre riferendosi ai politici.
Ultimo aggiornamento: 18 Aprile, 08:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA