Luca, papà di tre bimbi, combatte fino all'ultimo contro la leucemia, ma muore a 41 anni

Domenica 19 Settembre 2021 di Nicola Benvenuti
Luca Sguotti

AGNA (PADOVA) - Ad Agna, dove abitava da diversi anni, ma anche a Monselice dove era nato, si piange per Luca Sguotti, 41 anni, deceduto giovedì all’ospedale di Padova a seguito di una grave forma di leucemia. Nel paesino del Conselvano Luca, sposatosi con Elisa, aveva preso casa, per essere comodo al lavoro: era alle dipendenze della Hortech, che produce ed esporta in tutto il mondo macchine operatrici per l’agricoltura. Tre i figli, tutti minorenni, ora affidati alle cure della mamma, Alice, Irene e Nicolò. Luca lascia nel dolore anche il papà Amedeo e i fratelli Cristian ed Elisabetta. Nello scorso mese di novembre Sguotti si era sottoposto al trapianto di midollo all’ospedale di Bergamo, dopo aver trovato, tramite l’Ematologia di Padova che lo aveva in cura, un donatore compatibile.

Una lunga degenza presso la struttura sanitaria lombarda e nella stessa città alla Casa del Sole, gestita dall’Ail, Associazione italiana contro le leucemie e i linfomi, a cui aveva fatto seguito il ritorno a casa tra i suoi cari, con la speranza e la fiducia di aver sconfitto il male, che però poco dopo si è ripresentato con una recidiva. É seguito un nuovo ricovero in Ematologia, dove però i sanitari non hanno potuto fare nulla per ridare la salute a Luca, che è spirato giovedì tra le braccia della moglie. Papà premuroso, oltre che lavoratore attento, Sguotti coltivava anche la passione per la bicicletta e faceva parte del gruppo Godiforte Bike Team di Cavarzere, associazione sportiva dilettantistica dove praticava il ciclismo, con lo pseudonimo “Spinning”. «Sono tante le persone che desidero ringraziare in questo momento difficile», dice commossa la moglie Elisa. «In primo luogo le due ditte dove noi lavoriamo, la Hortech srl e la Plastotecnica spa di Bagnoli di Sopra, che fin dall’improvviso inizio della malattia di Luca ad oggi hanno saputo comprendere e sostenerci con un’umanità inestimabile. La stessa attenzione per le persone l’abbiamo riscontrata sia all’ospedale di Bergamo, che a quello di Padova», aggiunge Elisa. «Medici ed infermieri tutti si sono presi cura non solo di Luca, ma mi hanno consentito di poterlo seguire negli ultimi giorni di vita». Le esequie di Luca Sguotti saranno celebrate domani pomeriggio alle 15 nella parrocchiale di Agna, dove questa sera alle 20.30 verrà recitato il Rosario di suffragio e per volontà della famiglia saranno raccolte offerte per l’Ail, invece dei fiori.
 

 

Ultimo aggiornamento: 17:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA