Avviso ai ladri: «Avete già rubato tutto, basta spaccare, non venite più»

Sabato 21 Settembre 2019 di Cesare Arcolini
Avviso ai ladri: «Avete già rubato tutto, basta spaccare, non venite più»
6

PIOVE DI SACCO - Hanno tentato di rubare agli impianti sportivi della Piovese in via Parini, nel quartiere di Sant’Anna, ma sono stati costretti ad una precipitosa fuga a mani vuote per l’arrivo dei carabinieri. A dare l’allarme l’altra notte sono stati alcuni residenti che vivono nei pressi della struttura. Dalle finestre hanno notato la presenza di individui che stavano armeggiando con fare sospetto e hanno subito capito che era in atto un tentativo di furto. Immediato l’arrivo dei militari dell’Arma che hanno trovato forzate le porte degli spogliatoi e della zona caldaie. Stando ad un primo inventario si è escluso che fosse stato rubato qualcosa. Le ricerche dei ladri sono proseguite ad ampio raggio in tutta l’area ma al momento non hanno dato gli esiti sperati.
FUGA PRECIPITOSA
Ieri mattina uno dei dirigenti della società, Massimo Degan, ha commentato amaramente quella che a tutti gli effetti è l’ennesima incursione. «Negli ultimi due anni più volte abbiamo ricevuto visite non gradite nel cuore della notte. Sono sparite mute da calcio, carrelli per sostituire i fari dell’illuminazione e altri prodotti. Non è tanto il valore economico dei singoli furti a creare disagio, quanto la rabbia di trovarsi ogni volta costretti a rimboccarsi le maniche per ripartire. Voglio dire a nome della società che nella nostra struttura di via Parini di fatto non c’è materiale da rubare. All’interno non viene mai lasciato nulla di prezioso. Viceversa ogni volta dobbiamo far fronte a migliaia di euro di danni». La Piovese, che oltre ai due campi a Sant’Anna dove giocano e si allenano i ragazzi del settore giovanile, gestisce lo stadio in cui gioca la prima squadra, aveva anche aperto un piccolo bar per soddisfare le esigenze dei genitori durante gli allenamenti e le partite. «In pochi mesi la struttura - prosegue Degan - ha subito più di un’incursione e durante l’estate abbiamo deciso di chiudere. Per poche decine di euro di bottino, il passaggio dei predoni lasciava una scia di danni spropositati e non valeva più la pena rischiare».
L’APPELLO
Questo l’appello: «Confidiamo nell’attività dei carabinieri sperando che in tempi rapidi questi ladruncoli vengano acciuffati prima che commettano ulteriori reati. Ringraziamo anche quei cittadini che l’altra notte mostrando grande senso civico, hanno chiamato i numeri d’emergenza». Sul fronte delle indagini i militari della compagnia di Piove anche attraverso la videosorveglianza confidano di stringere a breve il cerchio attorno a questi ladri. Potrebbero essere gli stessi che nell’ultimo biennio più volte sono entrati in azione. Non è escluso che gli stessi abbiano fatto più di un sopralluogo nei luoghi prescelti anche durante il giorno, mescolandosi tra genitori e appassionati di calcio che affollano gli impianti. Si tratterebbe di un manipolo di predoni di basso profilo che pur di arraffare qualche moneta o qualche oggetto da rivendere a buon mercato, non esitano a violare un centro sportivo tra i più apprezzati di tutta la Saccisica. La società Piovese è infatti tra le più gloriose della provincia e durante la stagione sportiva sono centinaia i ragazzini che si allenano e si divertono da questi parti. I danni agli infissi della struttura di via Parini nel frattempo sono già stati riparati e l’attività sportiva è ripresa regolarmente.
 

Ultimo aggiornamento: 22 Settembre, 13:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA