Il fratello di Isabella due anni dopo: «Un cippo per piangerla»

Il fratello di Isabella due anni  dopo: «Un cippo per piangerla»
PADOVA - Era il 15 gennaio del 2016 quando è stata uccisa Isabella Noventa. La segretaria di Albignasego è stata assassinata dai fratelli Freddy e Debora Sorgato, e dalla tabaccaia veneziana Manuela Cacco. In abbreviato il ballerino e la donna delle pulizie sono stati condannati a trent’anni, mentre Cacco a sedici anni e dieci mesi di reclusione. Ma il corpo di Isabella non è mai stato trovato e per la sua famiglia non c’è pace. Il fratello di Isabella, Paolo, vorrebbe almeno un luogo dove poter pregare per la sorella. «Stiamo pensando - ha raccontato - di mettere un cippo in sua memoria nel giardino di casa. Magari con accanto qualche suo oggetto. Insomma un posto dove mia madre possa piangerla»...
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 11 Gennaio 2018, 06:30






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il fratello di Isabella due anni dopo: «Un cippo per piangerla»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-01-11 11:14:47
Freddy, Debora e Manuela, con questo dimostrano cosa sono, nessuna pietà e nessun rispetto per Isabella ed i suoi famigliari. Mi auguro che non ci sia nessuno sconto di pena, zero