Giovedì 19 Settembre 2019, 08:30

All'asta la villa del delitto, l'acquirente scoppia in lacrime: Per me è un sogno

All'asta la villa del delitto, l'acquirente ha 33 anni: «Realizzo un sogno»

di Marco Aldighieri

 La villa dell'orrore, la casa dove fu assassinata Isabella Noventa, ha trovato un'acquirente. Ieri all'asta l'abitazione di Noventa Padovana è stata battuta per 261.750 euro, prezzo di partenza era 255.750. Se l'è aggiudicata una padovana di 33 anni esplosa in lacrime di contentezza appena concluso l'affare. Gioia Marcolongo, residente in centro storico a Padova, quella villa la voleva sul serio: era il suo sogno. «Non mi sento di avere commesso una brutta azione, anzi i miei soldi andranno a risarcire le vittime. Adesso deciderò se andarci a vivere o sfruttarla come investimento immobiliare». La trentatreenne all'asta ha battuto un'altra donna padovana.
 

L'asta è iniziata alle tre del pomeriggio. Le due contendenti si sono date battaglia a colpi di rialzo del prezzo, rilanciando sempre di tremila euro. Gioia Marcolongo ha messo sul piatto 9 mila euro in più contro i 6 mila della rivale. Quando ha capito di aver vinto è esplosa in un pianto liberatorio e ha abbracciato il padre presente all'asta.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
All'asta la villa del delitto, l'acquirente scoppia in lacrime: Per me è un sogno
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 43 commenti presenti
2019-09-24 07:52:55
probabile gli abbiano fatto un bel prezzo, fatto benissimo ad aquistarla, non ci trovo niente di strano.
2019-09-20 16:31:10
NON capisco tutto questo clamore....Ognuno coi propri soldi puo' comprare cio' che piu' gli aggrada!
2019-09-20 14:18:48
Mah... ognuno poi è libero di credere a quello che crede. Il problema non è tanto per la nuova proprietaria ma solo degli eventuali nuovi acquirenti o affittuari che possono o non possono crederci ed anche se non esistesse nulla in concreto ma solo nella loro testa, rifiuterebbero sia la compra che l'affitto. Ecco perchè questa villa rischia di restare chiusa per molto a meno che non ci vada lei ad abitarci. So di una casa vecchia dove i prprietari, nobili e benestanti, facevano spesso e volentirei spiritismo, dopo la loro morte gli eredi la hanno affittata ma dopo un paio di mesi sono scappati via. La casa è stata ristrutturata e di nuovo affittata, dopo un 2-3 mesi di nuovo scappati via. La terza volta, di nuovo rimaneggiata la casa ed affitta, di nuovo scappati via. Adeso è in totale abbandono. Ho visto una villa antica, acquistata da gente danarosa, che dopo una breve permanenza, si sono fatti delle baracche in legno nel cortile pe abitarci, poichè si sono rifiutati di andare a vivere nella villa.
2019-09-20 13:05:07
Bed and breakfast coi brividi; magari funziona!
2019-09-20 12:07:40
tanti sapientoni che commentano e poi vengono a dirmi che hanno paura degli spiriti che aleggiano su quella casa. per quei soldi ha fatto un affare perchè con quella metratura studiandoci un pò si possono ricavare almeno quattro bei appartamenti e tra qualche anno voglio vedere chi si ricorda cosa è successo. nella case centenarie che ancora esistono chissà quanti delitti o porcherie sono state commesse al loro interno ma mi pare che finora agli inquilini non sia mai capitato niente a causa di questi fatti. tanti miscredenti che sparano a zero contro le religioni e poi si riempiono le tasche di corni e cornetti anti sfiga.