Martedì 25 Settembre 2018, 19:44

“Sei una m****", insulta Salvini: assessore alla Cultura nella bufera

L'assessore alla Cultura Pollazzi

di Alessandro Mantovani

ABANO - L’assessore alla cultura e pubblica istruzione, Cristina Pollazzi, è finita sul “banco degli imputati” per un commento offensivo nei confronti del ministro dell’interno e vicepremier Matteo Salvini, durante il consiglio comunale dell’altra sera. A sostenere “l’accusa”, attraverso una interrogazione, il presidente del parlamentino Stefania Chiarelli. Il tutto a porte chiuse, facendo uscire i cittadini presenti, in applicazione del regolamento dell’organo collegiale che vuole “secretati” gli ordini del giorno e i dibattiti che riguardino persone. Il fatto risale allo scorso 14 agosto, giorno della tragedia del crollo del Ponte Morandi a Genova, ed è avvenuto sulla bacheca Facebook dell’ex onorevole e consigliere comunale Vanessa Camani. L’ex deputata commentò con un post un tweet di Salvini (“In una giornata così triste, una notizia positiva. La nave Ong Aquarius andrà a Malta e gli immigrati a bordo verranno distribuiti fra Spagna, Francia, Lussemburgo, Portogallo e Germania. Come promesso non in Italia, abbiamo già fatto abbastanza. Dalle parole ai fatti”), scrivendo “Sei una m****. Scusate ma non mi viene in mente niente di più educato”.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
“Sei una m****", insulta Salvini: assessore alla Cultura nella bufera
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 83 commenti presenti
2018-09-28 07:44:27
appunto alla faccia della cultura.
2018-09-27 18:51:40
Assessore alla cultura?
2018-09-27 14:29:42
espressione un po' grezza, ma è quello che pensano molti italiani. Quando lo stesso epiteto viene usato per gli stranieri, molti commentatori invocano la libertà di pensiero. Vogliamo forse discriminare il povero Salvini? siamo forse dei razzisti se lo definiamo in questo modo? ma no, è semplicemente un modo per ricordargli cosa pensano molti italiani di lui. Certo la signora non avrà studiato a Oxford, ma il concetto è chiaro.
2018-09-27 12:32:49
espressione un po' grezza, ma è quello che pensano molti italiani. Quando lo stesso epiteto viene usato per gli stranieri, molti commentatori invocano la libertà di pensiero. Vogliamo forse discriminare il povero Salvini? siamo forse dei razzisti se lo definiamo in questo modo? ma no, è semplicemente un modo per ricordargli cosa pensano molti italiani di lui. Certo la signora non avrà studiato a Oxford, ma il concetto è chiaro.
2018-09-27 08:54:35
La Cultura è andata in Ferie...poi ha chiesto alla Nasa di iscriversi al corso di addestramento Astronauti candidandosi per la prossima spedizione su Marte.