Schianto a Saccolongo, auto finisce nel fosso: due morti e un ferito grave Foto

Martedì 2 Giugno 2020 di redazione online
La Peugeot distrutta e Manuel Michelotto di 42, di Mestrino, una delle due vittime
7

SACCOLONGO (Padova) - Gravissimo incidente stradale nella sera del 2 giugno a Creola, nel Padovano. Il bilancio è di due morti e un  ferito grave. I tre occupanti sono rimasti schiacciati dentro all'abitacolo della macchina che si è accartocciato dentro al fosso. Un'auto - una Peugeot 205 Gti bianca - è rimasta schiacciata dopo essere finita in un fossato ribaltandosi. La tragedia è avvenuta nella frazione di Saccolongo, in via Pelosa, località Contrà della Madonna. 

IL DETTAGLIO Coincidenza terribile: una famiglia colpita due volte dalla stessa tragedia
 

Incidente a Saccolongo: vittime

Sul posto sono subito arrivati i soccorsi, chiamati da un residente della zona, ed è poi atterrato l'elisoccorso, ma per le due vittime -  Eliseo Rocco  di 49 anni residente a Padova e Manuel Michelotto di 42, di Mestrino - non c'è stato nulla da fare: sono  morti sul colpo. Il ferito, un 38enne di Selvazzano che era passeggero dell'auto. La fidanzata di una delle vittime, il 42enne, è giunta sul luogo della tragedia ed è svenuta, è ricoverata in ospedale sotto choc.
 
 
 

Cosa è successo a Creola: il trattor  e la sbandata

Lo schianto si è verificato alle 19.30 lungo il tratto finale di via San Martino, strada interna al territorio di Creola che collega la principale via Pelosa con il centro della frazione. Tutto si è consumato in pochi istanti, e sulla dinamica della tragica uscita di strada della macchina sono in corso gli accertamenti da parte dei carabinieri intervenuti sul posto per i rilievi. Da una prima ricostruzione sembra che la vettura, con a bordo i tre amici, viaggiasse da Creola verso la provinciale via Pelosa quando all'altezza di una curva si è incrociata con un trattore che sopraggiungeva dall'opposto senso di marcia. Fra i due mezzi non c'è stato alcun contatto, ma l'uscita di strada della Peugeot sembra essere stata inevitabile. Forse il fondo stradale bagnato dalla pioggia caduta poco prima dello schianto, o la velocità dell'auto, potrebbero essere la causa del terribile impatto. Chi era alla guida della Peugeot 205 non è però riuscito a tenere in strada l'auto e ad evitare la drammatica uscita. La macchina ha sbandato a destra schiantandosi violentemente contro la spalletta in cemento del passo carraio di una delle abitazioni di via San Martino. L'auto si è impennata dentro al fosso finendo la sua corsa ruote all'aria.
 

«Un rumore fortissimo e poi il botto»

Un botto fortissimo è quello che hanno udito i residenti che sono corsi in strada trovandosi davanti una scena straziante. Da sotto l'auto i lamenti del ferito, mentre per Manuel Michelotto e l'amico Eliseo Rocco non c'è stato nulla da fare. «Abbiamo sentito un rumore fortissimo e un botto ha raccontato un residente - siamo usciti in strada e abbiamo visto l'auto accartocciata dentro al fosso. Abbiamo pensato subito al peggio».

 

Ultimo aggiornamento: 3 Giugno, 11:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA