Rogo distrugge abitazione, ma la casa è disabitata da due anni e con utenze disattivate: mistero sulle cause

Allarmati i vicini residenti in case attigue. Quasi sette ore di lavoro per i pompieri che ora dovranno capire come è potuto svilupparsi un incendio di questa entità in un edificio in cui non ci sono fonti di calore o energia

Venerdì 11 Novembre 2022 di Michelangelo Cecchetto
La casa distrutta dal fuoco a Galliera
1

GALLIERA VENETA - Sono terminate dopo l'una delle notte le operazioni di spegnimento dei vigili del fuoco dell’incendio divampato in un'abitazione alle 18.30 di giovedì in via Marconi a Galliera Veneta. Le fiamme, divampate per cause in corso di accertamento, hanno bruciato gran parte dell’abitazione causando il crollo del tetto.

I pompieri arrivati da Cittadella, Castelfranco e Padova, con due autopompe, due autobotti, l’autoscala e 14 operatori hanno spento le fiamme generalizzate dell’intera abitazione. Lunghe le operazioni di bonifica per la notevole quantità di materiale all’interno dell’abitazione. Al momento dell’incendio nessuna persona si trovava in casa.

Ecco cos'è accaduto

Ad accorgersi di fumo e fiamme nella casa è stato un passante verso le 19 di ieri. Ha lanciato immediatamente l'allarme al 115 dei vigili del fuoco ed anche al vicinissimo municipio. Nell'attesa, pochi minuti, dell'arrivo del personale specializzato, il primo intervento sul fuoco è stato fatto utilizzando la manichetta antincendio presente nel cortile interno del palazzo municipale. E' stata fatta uscire dal cancello, poi lungo la via, ed è stata utilizzata. Via Marconi è strada a senso unico verso est, parallela alla principale via Roma. Zona molto abitata e con delle attività.

 

Fortunatamente l'abitazione dove si è sviluppato l'incendio non è in aderenza con altri edifici, seppur molto vicini, cosa che ha messo in allarme i residenti. Sul posto i vigili del fuoco del distaccamento di Cittadella coadiuvati dai colleghi di Castelfranco Veneto con altrettanti veicoli. L'azione principale è stata quella di circoscrivere il rogo evitando la propagazione a tutto l'edificio e non solo. La via è stata bloccata al traffico ed al transito anche dei pedoni. Alcuni residenti hanno dovuto quindi rimanere in attesa dello svolgimento dell'intervento principale prima di tornare a casa.

Sembrava nebbia a prima vista. Non ci sono persone ferite. Sul posto il sindaco Italo Perfetti per tutte le necessità del caso. Solo a rogo spento, il lavoro di messa in sicurezza è durato parecchie ore, si potrà capire che cosa ha dato origine alle fiamme nella considerazione che il proprietario della casa da due anni si trova in una struttura assistenziale e tutte le utenze sono disattivate.

Ultimo aggiornamento: 12:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci