Il regalo di Natale: 147 dipendenti donano 2.555 ore a due colleghi per assistere i figli malati

Venerdì 21 Dicembre 2018
4
Un gesto di cuore quello dei 147 dipendenti che hanno donato 2.555 ore di ferie ( pari a 377 giorni di ferie) a due colleghi perché potessero assistere i figli malati. È successo nell'Ulss 6 Euganea . Il generosissimo “regalo” rientra nella normativa vigente in materia di "ferie solidali finalizzate all'assistenza del figlio/a minore che in particolari condizioni di salute necessita di cure costanti".

“Siamo di fronte a gesti di straordinaria generosità e umanità, di cui andiamo fieri, convinti come siamo che agevolare la solidarietà tra colleghi inneschi comportamenti virtuosi nell’ottica del benessere organizzativo aziendale diffuso. Le ferie solidali - commenta il Direttore Generale dell’Ulss 6 Euganea, Domenico Scibetta - danno concretezza ad alcuni principi cardine sui quali fondiamo il nostro agire, ovvero l’attenzione alle risorse umane, che rappresentano il maggiore capitale sul quale l’Azienda sanitaria locale poggia le sue attività. Questo sarà pertanto non solo un Buon Natale, ma un Natale autenticamente buono”.

La cessione a titolo gratuito delle ferie maturate dai dipendenti dell’Ulss 6 Euganea a favore di colleghi, regolamentata da verbale di contrattazione integrativa, consente a questi ultimi di assistere i figli minori che necessitano di cure costanti, a causa di particolari condizioni di salute: le norme vengono applicate a tutto il personale dell’Area del Comparto (ovvero infermieri, operatori socio-sanitari, tecnici, amministrativi) con rapporto di lavoro a tempo indeterminato o determinato, dipendenti dell’Ulss 6 Euganea, e attuano le disposizioni contenute nell’art. 24 del D.Lgs. n. 151/2015 che prevede, fermi restando i diritti di cui al D.Lgs. 8 aprile 2003 n. 66, che i lavoratori possano cedere a titolo gratuito le ferie da loro maturate ai lavoratori dipendenti dallo stesso datore di lavoro, al fine di consentire l’assistenza di figli minorenni malati, nella misura, alle condizioni e secondo le modalità previste dai contratti collettivi stipulati dalle associazioni sindacali, comparativamente più rappresentative sul piano nazionale applicabili al rapporto di lavoro. Ultimo aggiornamento: 24 Dicembre, 09:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA