Gamberetti sospetti: sequestrate
nove tonnellate di cibo avariato

Martedì 26 Gennaio 2016
6
PADOVA - La Capitaneria di Porto di Venezia ha sequestrato 9 tonnellate di cibo avariato durante un' ispezione condotta in collaborazione con la Ulss di Padova. Il controllo è scaturito da una segnalazione effettuata dalla polizia locale di Bergamo a seguito di un sequestro di 100 chili di gamberi in via Quarenghi, alcuni giorni fa. I crostacei erano infatti tenuti in confezioni senza etichettatura, senza documenti di trasporto e senza data di scadenza: erano trasportati su un furgone. L'autista del camion e il titolare della società da cui proveniva la merce erano stati denunciati a piede libero.

La polizia locale ha poi avvisato la Capitaneria di porto di Venezia del fatto che il pesce arrivava da una ditta di Padova, così è scattato il controllo. Oltre al maxi sequestro, nei confronti della ditta padovana è stata disposta la sospensione dell'attività per la mancanza dei requisiti igienici. I titolari sono stati inoltre denunciati per frode in commercio e cattiva conservazione degli alimenti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA