Lunedì 21 Gennaio 2019, 11:49

«Ho commesso delle scorrettezze»: contabile sparisce, poi la telefonata a casa

PER APPROFONDIRE: contabile, fontanviva, scomparsa
«Ho commesso delle scorrettezze»: contabile sparisce, poi la telefonata a casa

di Michelangelo Cecchetto

FONTANIVA - Ieri mattina c'era stato un brevissimo contatto telefonico dove aveva detto di stare bene, ma nulla di più. Poi, nel tardo pomeriggio, a bordo della sua auto è rientrato a casa e la moglie ed i tre figli hanno potuto riabbracciarlo. Più passava il tempo, più aumentava l'apprensione, non solo dei familiari, per il revisore contabile di sessantacinque anni di Fontaniva, che nella tarda mattinata di venerdì aveva lasciato la sua abitazione facendo perdere le proprie tracce. Unico elemento a giustificazione del gesto era uno scritto vergato a mano dove motivava l'allontanamento volontario in seguito ad una serie di scorrettezze che avrebbe compiuto verso alcuni dei suoi clienti. I familiari non avevano potuto fare altro che informare i carabinieri del fatto, cercando poi, fino al tardo pomeriggio di ieri, di capire dove fosse il loro congiunto.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Ho commesso delle scorrettezze»: contabile sparisce, poi la telefonata a casa
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-01-21 14:56:49
Alla soglia della pensione, si e' dato la zappa sui piedi. Un' intelligentone avido di denaro.