Fisco e mazzette, condannato a 4 anni L'ex colonnello della Guardia di Finanza

Martedì 21 Luglio 2020
Fisco e mazzette, condannato a 4 anni L'ex colonnello della Guardia di Finanza
PADOVA - Si chiude con tre condanne il processo davanti al Tribunale di Venezia su fisco e mazzette, filone dell'inchiesta che nel 2017 portò alla luce una serie di interventi illeciti, con relativi pagamenti e favori, per ammorbidire alcuni accertamenti fiscali di cui si occupava l'Agenzia delle entrate del Veneto. 

Nell'aula bunker di Mestre, la sezione presieduta da Stefano Manduzio ha condannato a quattro anni di reclusione Vincenzo Corrado, 55 anni, il colonnello della Guardia di Finanza (poi destituito) per i reati di traffico illecito di influenze e collusione militare, assolvendolo invece da quelli di corruzione, truffa, rivelazione di segreto d'ufficio, falso ideologico. Condannata anche la commercialista trevigiana Tiziana Mesirca, 56 anni: due anni e tre mesi di reclusione per concorso con Corrado nei reati di traffico illecito di influenze e collusione militare. La terza sentenza riguarda l'ex responsabile dell'Ufficio Grandi contribuenti dell'Agenzia regionale delle entrate di Marghera, Christian David, 50 anni, condannato in questo filone a otto mesi per accesso abusivo all'anagrafe tributaria, assolto invece dal reato di rivelazione di segreto d'ufficio. Per David ci sarà un altro processo per induzione indebita che si aprirà davanti al Gup a settembre.

Presenti in aula Corrado e Mesirca, che non hanno commentato la sentenza. Gli avvocati difensori, che si erano battuti per l'assoluzione, si riservano di presentare appello. Soddisfatto il pubblico ministero Stefano Ancillotto: "Resta un altro filone aperto. Complessivamente abbiamo avuto sequestri, patteggiamenti, e gli indagati sono stati condannati". © RIPRODUZIONE RISERVATA