Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Euphonia, Finardi in concerto a Padova per l'unica tappa in Veneto

Mercoledì 29 Giugno 2022 di Michelangelo Cecchetto
IL CONCERTO - Domani Eugenio Finardi a Padova in piazza degli Eremitani

PADOVA - Un flusso ininterrotto che, attraversando vari stati emozionali, accompagna l’ascoltatore ad uno stato quasi trascendentale. Un’esperienza che va al di là della normale sequenza di canzoni, legandole e fondendole nell’improvvisazione e nel mistero dell’enarmonia, che è la magica capacità delle note di cambiare senso e funzione a seconda della tonalità.
Questa in sintesi è Euphonia, il nuovo tour di Eugenio Finardi, una “prima” ed unica data in Veneto del cantautore tra i più apprezzati nel panorama nazionale, domani alle 21.15, nella scenografia naturale di piazza degli Eremitani. 

IL CANTAUTORE
Mai stanco, mai domo, Finardi, ed ecco il progetto Euphonia frutto dell’intesa con due straordinari musicisti: Mirko Signorile, barese, che intesse un suo continuum spazio-temporale attorno alla massa gravitazionale delle melodie in contrappunto con le traiettorie del sax di Raffaele Casarano, leccese, classe ‘81, creando con sapienza armonica congiunzioni sorprendenti. L’evento è inserito nel cartellone dell’ottava edizione del Castello Festival. 
Polistrumentista, chitarra, basso, tastiera ed ovviamente voce, instancabile sperimentatore, Eugenio Finardi, milanese classe ‘52 in questo nuovo progetto, una suite, in collaborazione con EF Sound, dà un’interpretazione ogni volta unica e diversa sul canovaccio di propri pezzi, e poi omaggia i suoi autori più cari, da Battiato a Fossati, dando un respiro più ampio alle emozioni, condivise in un’intensa esperienza collettiva. 
L’ANALISI
«La vita è l’arte dell’incontro, dice Vinicius de Moraes e per i musicisti questo è ancora più vero perché la musica è un linguaggio universale che non necessita di traduzioni ma di cui ognuno ha un proprio personalissimo accento - spiega il maestro Finardi - Ecco, quando Raffaele Casarano, Mirko Signorile e io ci incontriamo attorno ad un pianoforte si crea un lessico particolarissimo e intrigante». Da qui nasce un concerto ricco di energia e delicatezza, in grado di dare un respiro più ampio alle emozioni, condivise in un’intensa esperienza collettiva. Con Euphonia Finardi raggiunge una maturità e una libertà d’intenti che solo l’età può dare. Un’opportunità importante questa unica data veneta per continuare a scoprire un musicista sempre in grado di stupire, mai stanco dei successi e dei traguardi raggiunti. I biglietti vanno da 15 a 20 euro (diritti di prevendita esclusi), prevendite sul Circuito Vivaticket (punti vendita e online) e Gabbia Dischi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci