Fatture gonfiate per costruirsi
la casa: a giudizio ex deputato Pdl

Mercoledì 20 Aprile 2016
Filippo Ascierto
18
PADOVA - Filippo Ascierto, ex parlamentare Pdl e carabiniere, è stato rinviato a giudizio per l'ipotesi di truffa, malversazione e danni alla Pubblica Amministrazione e millantato credito.
Secondo l'accusa mossa dalla procura di Padova, avrebbe gonfiato una fattura per dei lavori riguardanti una manifestazione antidegrado, svoltasi in via Anelli, e avrebbe distratto fondi dalla sua associazione per utilizzarli per la casa che stava costruendo a Montegrotto. «Io credo ancora nella giustizia e sono convinto che in sede di dibattimento le prove e le testimonianze che porterò in merito alla mia estraneità ai fatti saranno evidenti e palesi - ha dichiarato Ascierto -. Sono estremamente sereno anche se arrabbiato. Purtroppo mi hanno usato per dare visibilità ad un'inchiesta che altrimenti non avrebbe interessato nessuno».
L'ex parlamentare comparirà in udienza il 4 luglio prossimo.
Le presunte irregolarità contestate ad Ascierto erano emerse nel contesto di una inchiesta più generale che nell'ottobre 2013 aveva portato alla luce una presunta rete di amicizie e rapporti tra dipendenti del Comune, dell'Ater, dell'Esercito e della Provincia relativa a questioni legate ad appalti.
Ultimo aggiornamento: 19:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci