Sospeso per l'evasione di Maniero
ex agente diventa il re della truffa

Giovedì 15 Settembre 2016 di Luca Ingegneri
24
BATTAGLIA TERME -  Era una delle guardie penitenziarie sospese dal servizio il 17 giugno 1994, tre giorni dopo la clamorosa evasione di Felice Maniero, ex boss della mala della Riviera del Brenta e dei suoi uomini. L’agente scelto Luciano Serra, oggi 52enne, con residenza a Battaglia Terme, non ha più rimesso la divisa. Riformato per invalidità, si è trasformato in un implacabile truffatore, come dimostrano le quattro pagine di precedenti penali accumulati negli anni. Un piccolo genio del raggiro in grado di spacciarsi all’occorrenza per ex poliziotto o ex carabiniere. Oppure per dipendente del Ministero di Grazia e Giustizia, come nel caso approdato ieri davanti al giudice monocratico. 


  © RIPRODUZIONE RISERVATA