Pusher di 21 anni faceva le consegne di eroina in taxi, fermato mentre andava dal cliente a Venezia

Venerdì 7 Agosto 2020
Pusher di 21 anni faceva le consegne di eroina in taxi, fermato mentre andava dal cliente a Venezia
2
PADOVA - I militari appartenenti alla Compagnia di Padova hanno tratto in arresto in flagranza di reato, a Padova, in località Torre, un soggetto di nazionalità albanese, in quanto trovato in possesso di 2.276 grammi di eroina, che viaggiava a bordo di un taxi diretto verso Venezia.

I finanzieri hanno notato , T.M., di 21 anniche con fare circospetto si aggirava intorno alla propria abitazione durante la notte, portando con sé una busta bianca di notevoli dimensioni. Insospettiti dalla circostanza e considerato che il soggetto era poi salito su un taxi, i militari intervenivano prontamente fermando il mezzo per procedere al controllo del passeggero. L’intuito delle Fiamme Gialle veniva premiato: infatti, l’albanese teneva all’interno della busta 4 panetti di eroina dal peso di circa 2 kg. La conseguente perquisizione domiciliare, effettuata anche con l’ausilio delle unità cinofile, ha permesso ai militari di rinvenire un ulteriore quantitativo di eroina, pari a circa 250 grammi, nonché un vero e proprio laboratorio di lavorazione della stessa. Nell’abitazione, all’atto dell’accesso, era presente anche un uomo di nazionalità rumena, F.M. di anni 27,  deferito all’A.G. in stato di libertà.

L’albanese è stato, quindi, tratto in arresto per il reato di detenzione illecita di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e, su disposizione del Pubblico Ministero di turno presso la Procura della Repubblica di Padova, tradotto presso la casa Circondariale “Due Palazzi” di Padova a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Se la droga fosse stata immessa sul mercato avrebbe fruttato al dettaglio un guadagno pari a circa 30.000 euro. © RIPRODUZIONE RISERVATA