Mercoledì 27 Febbraio 2019, 18:49

«Lui, ex della Mala che mi ferì, è libero, io da 26 anni inchiodato in carrozzina»

Maurizio Cesarotto

di Marco Aldighieri

PADOVA - «Non riuscivo ad alzarmi da terra. Le mie mani slittavano sull’asfalto. Non capivo. Poi le ho guardate, erano piene di sangue mi avevano colpito. Un istante dopo l’urlo di Loris, l’urlo della morte». È la testimonianza choc dell’ex assistente capo della polizia Maurizio Cesarotto, ferito e costretto per sempre su una sedia a rotelle dai colpi di arma da fuoco sparati, il 20 aprile del 1993 a Olmo di Creazzo in provincia di Vicenza, da Ennio Rigato. Uno dei luogotenenti della Mala del Brenta, cognato di Felice Maniero. Un bandito vero, dagli occhi di ghiaccio, che 26 anni fa di quel giorno di primavera ha tolto la vita anche al poliziotto Loris Giazzon di soli 28 anni. Domenica Rigato uscirà dalla casa di reclusione Due Palazzi e sarà un uomo libero. Per la giustizia ha scontato la sua pena. «Giusto, giusto per la bella stagione, così può andare a prendere il sole, magari si abbronza» ha commentato sarcastico Cesarotto nella sua abitazione di Mestrino, un comune alle porte di Padova.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Lui, ex della Mala che mi ferì, è libero, io da 26 anni inchiodato in carrozzina»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 24 commenti presenti
2019-03-01 12:59:44
Io vorrei che il Papa andasse a trovare le vittime di violenza e non invece i carcerati, lo stesso dovrebbero fare tanti politici di sinistra, cos'è questo, un mondo al contrario ?
2019-03-01 08:07:13
Quindi ferendo e insieme ammazzando non si prende l'ergastolo=prigione a VITA? Cosa ne dovremmo dedurre???
2019-03-01 10:48:14
Che chi ha l'indole del delinquente non avrà remore... Ma bisogna che il papa ed i suoi amici la smettano di dire le loro idiozie e che salvini decida lui, non i preti ed i comunisti
2019-03-01 07:58:49
Enrico, segna, avanti che oggi hai tanto da fare con questi veneti....hahahahahaha...ciao enrico..ciao.
2019-03-01 07:54:27
Una vergogna la giustizia qui in italia.. in america il delinquente sarebbe stato giustiziato..