Padova, il sindaco è Giordani, Bitonci sconfitto. La chiamata di Renzi

Domenica 25 Giugno 2017
Padova, il sindaco è Giordani, Bitonci sconfitto. La chiamata di Renzi
12

PADOVA - Sergio Giordani è il nuovo sindaco con il 51,84%% dei voti mentre Massimo Bitonci si ferma al 48,16%. Sono davvero infinitesimali le probabilità che il risultato possa cambiare, tant'è che la festa per Giordani è già iniziata nelle piazze. Sulla portata del risultato di Giordani ha certamente giocato un ruolo fondamentale anche l'apparentamento con Arturo Lorenzoni che al primo turno aveva ottenuto il 22,83% dei voti.
 

Al primo turno Bitonci era in testa con 39.413 voti, pari al 40.2 per cento. Giordani inseguiva con 28.593 voti e il 29.2 per cento. Distanza che potrebbe essere stata colmata e superata dall'apparentamento con Lorenzoni (22.357 voti 22.8 per cento). Ma la storia insegna che il ballottaggio è un'altra faccenda, dove 1 più 1 non fa automaticamente 2. 

LA TELEFONATA DI RENZI
Matteo Renzi ha telefonato a Sergio Giordani, il nuovo sindaco di centrosinistra a Padova, per fargli le congratulazioni. Lo ha reso noto lo stesso neo sindaco. «Mi hanno passato Matteo Renzi al telefono, mi è parso fosse contento per la nostra vittoria, ma c'era un gran casino - ha ammesso con sincerità Giordani, festeggiato dai suoi - ...e non ho capito granché». Il vincitore del ballottaggio per Palazzo Moroni ha espresso soddisfazione per la grande affluenza ( Padova ha avuto uno dei dati più alti, 57%): «Evidentemente i padovani - ha osservato - avevano tanta voglia di cambiare. Devo dire che sono più felice oggi di quando ho riportato il Calcio Padova in serie A nel 1994». Ha comunque voluto ribadire la propria posizione di «candidato civico», accomunato ad Arturo Lorenzoni, il leader di Coalizione Civica con cui si è accordato al secondo turno. «Cosa dico a Bitonci? Che alla fine - ha risposto -, nella vita, come nei film, i buoni vincono sempre».
 

 

Ultimo aggiornamento: 26 Giugno, 01:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA