Cittadella. Dose mortale iniettata dall'amico. In quella casa c'era un terzo uomo

Giovedì 22 Agosto 2019
Dose mortale iniettata dall'amico. Federico Bertollo muore a 23 anni. In quella casa c'era un terzo uomo
3

CITTADELLA (PADOVA) - C'era un terzo uomo nella casa del pusher dove è stato trovato morto Federico Bertollo, 23 anni, deceduto a Cittadella in seguito a una dose letale di eroina iniettata da Ivano Sogliacchi, 49anni arrestato per omicidio come conseguenza di un altro reato, ossia lo spaccio di eroina e cocaina, sostanze trovate nelle vicinanze del giovane deceduto.

Sogliacchi avrebbe iniettato la dose letale al giovane cittadellese, ma in casa con i due c'era un terzo uomo, ora non indagato, ma sul cui ruolo i carabinieri stanno svolgendo stringenti accertamenti.

Intanto in carcere a Padova, davanti al gip Domenica Gambardella, si è tenuto l'interrogatorio di garanzia di Sogliacchi. Questi ha raccontato la sua versione, ovvero avrebbe sostenuto di aver procurato la droga, ma di non averla iniettata lui stesso al 23enne. Il gip ha deciso di convalidare l'arresto e di disporre la misura cautelare in carcere.

Ultimo aggiornamento: 13:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA