Don Marino si dimette, era a favore della legittima difesa

Venerdì 10 Gennaio 2020
don Marino Ruggero
7

ALBIGNASEGO - "Cari amici, le dimissioni le ho date liberamente in accordo con il mio vescovo. Questo perché desidero che sia fatta verità. Per questo vi chiedo di rispettare me e di evitare ulteriori commenti sui social. Grazie". Con questo post pubblicato su Facebook don Marino Ruggero ha ufficializzato che non è più il parroco di San Lorenzo. Sulle motivazioni, la Curia ha spiegato che tutto sarà reso noto durante la messa di domenica mattina.

Il parroco: «Giusto difendersi se aggrediti in casa. Il perdono? C'azzecca nulla»

Don Ruggero era salito alla ribalta anche per le sue dichiarazioni a favore della legittima difesa durante un convegno lo scorso aprile con Franco Birolo, il tabaccaio di Correzzola che aveva ucciso un bandito durante un furto.  «Quando un ladro si introduce in un’abitazione, il proprietario prova solo tanta paura. Il perdono? In quel contesto c’azzecca nulla» aveva detto don Marino in quella occasione. «Parlo con la gente, non vado in cerca di facile consenso – aveva aggiunto – Non sono a favore del Far West. Certo è che chi subisce un’aggressione ha tutto il diritto di reagire. In quei frangenti il protagonista non è Gesù, ma il terrore».

Don Marino Ruggero, si scatenano i pettegolezzi fra fedeli sulle abitudini del parroco
 

Ultimo aggiornamento: 12 Gennaio, 11:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA