Deejay arrestato: tornava dalla festa con 23 pastiglie di ecstasy su una Uno "incerta"

Mercoledì 8 Gennaio 2020 di Marina Lucchin
2

PADOVA - Venivano da una festa per l’Epifania organizzata in un noto locale di via Longhin perchè uno di loro aveva partecipato a un contest tra disk jokey. Quando sono stati fermati dalla polizia vicino alla stazione, ormai a giorno fatto, proprio il deejay è stato trovato in possesso di 23 pastiglie di ecstasy. E per questo è finito in manette il triestino Elia Pirona, in arte Dj Elia Voltage. 
LA SCOPERTA
A insospettire gli agenti delle Volanti che hanno deciso di fermare la macchina, una vecchia Fiat Uno, è stata l’andatura dell’auto su cui viaggiavano e poi l’atteggiamento nervoso del 35enne triestino.
Nei guai anche la conducente veronese di 39 anni, trovata in possesso di qualche grammo di marijuana e per questo segnalata alla prefettura come assuntrice. Il controllo è avvenuto nel piazzale della Stazione dove i poliziotti hanno notato una Fiat Uno con a bordo cinque persone. 
L’andatura esitante li ha spinti a fermare il veicolo per un controllo e l’evidente nervosismo di uno dei passeggeri li ha convinti ad approfondire la verifica. 
LA PERQUISIZIONE
Addosso al Dj, nato a Verona, ma residente a Trieste e noto nell’ambiente della musica come Dj per la Dream Project Records, sono state trovate 23 pasticche di ecstasy oltre a circa 220 euro in contanti, che gli sono valsi l’arresto per detenzione a fini di spaccio. 
I giovani hanno riferito di essere di rientro da un club di via Longhin, alla Stanga, dove avevano trascorso la nottata proprio per consentire al Dj di partecipare al contest assieme ad altri cinque disk jokey.
Per il triestino è stato è stata disposta l’immediata liberazione poiché non è gravato da precedenti per spaccio. Alle spalle, infatti, aveva solamente una denuncia per invasione di terreni ed edifici. 
La conducente di 39 anni, di origine friulana, è stata invece trovata in possesso di cinque grammi di marijuana venendo quindi segnalata alla prefettura come assuntore di stupefacente, oltre ad aver subito il ritiro della patente.  La nottata di divertimento, dunque, non è finita decisamente nel migliore dei modi per i due amici. Mentre gli altri tre in auto con loro, controllati, non hanno avuto nessuna conseguenza. 
 

Ultimo aggiornamento: 9 Gennaio, 17:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA