Tamponi no-stop 24 ore su 24, allo stadio o a Schiavonia: l'Ulss Euganea estende il servizio

Venerdì 23 Ottobre 2020
Tamponi no stop in provincia di Padova 24 ore su 24

PADOVA - Tamponi no-stop. Da lunedì 26 ottobre l’Ulss 6 Euganea estenderà il servizio tamponi alle 24 ore: dalle 8 alle 20 dal lunedì al venerdì i tamponi, rapidi o molecolari a seconda delle disposizioni di medici di base, pediatri di libera scelta o del Sisp, Servizio Igiene e Sanità Pubblica, verranno effettuati allo Stadio Euganeo (via Nereo Rocco 60 - viale interno, Curva Sud, sala Progetto Giovani), mentre dalle 20 alle 8 il servizio sarà garantito da un punto tamponi allestito in prossimità del polo di pronto soccorso degli Ospedali Riuniti Padova Sud di Schiavonia. Il sabato e la domenica, dalle 8 alle 20 l’attività verrà svolta al Centro socio-sanitario Ai Colli di Brusegana (via dei Colli 6/4, Padiglione 2 – ambulatori di Diabetologia ingresso laterale, seguendo le apposite indicazioni) mentre dalle 20 alle 8 sarà attivo il punto tamponi attiguo al PS di  Schiavonia.

Ovunque le modalità di accesso rimangono invariate: si può fare il tampone, rapido o molecolare, per il tramite dei Medici di base (adulti) o dei Pediatri di libera scelta (bambini), se inviati dal Sisp (scolaresche, contatti stretti di persone positive, soggetti da sottoporre a monitoraggio, etc.), se supplenti e operatori scolastici previa esibizione di documentazione attestante l’attività didattica, se viaggiatori di rientro da Paesi a rischio previa autocertificazione. In tutte le sedi l’attività viene svolta in spazi coperti, riscaldati, confortevoli, totalmente rispettosi del distanziamento interpersonale, dell’igiene e della sicurezza.

«E’ massimo l’impegno dell’Ulss 6 Euganea, da una parte per agevolare l’utenza, dall’altra per agire di prevenzione e diagnosi precoce che, in attesa di un vaccino dedicato, sono attualmente le uniche armi in nostro possesso per contrastare il diffondersi dell’epidemia da Covid-19. Estendendo il servizio tamponi h24, 7 giorni su 7 – rileva il direttore sanitario dell’Ulss 6, Patrizia Benini – attuiamo tempestivamente le disposizioni della Regione del Veneto e offriamo una risposta sanitaria “a orario continuato”, per la quale mi sento di ringraziare vivamente i nostri operatori che, per far fronte all’emergenza, rispondono sempre “presente”, con professionalità e senso civico”.

Sono in corso ulteriori modifiche organizzative che, entro la settimana prossima, consolideranno il modello del punto unico h24 in funzione anche dell’arruolamento di ulteriori risorse umane.

Ultimo aggiornamento: 24 Ottobre, 14:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento