Coronavirus, morto l'ingegner Claudio Pancolini, storico imprenditore del Nordest

Sabato 4 Aprile 2020
Al centro Claudio Pancolini a lato i figli

PADOVA - E' morto di Coronavirus l'ingegner Claudio Pancolini, fondatore e presidente del Gruppo Cib Unigas spa, leader mondiale nel settore dei bruciatori industriali, con sede a Campodarsego (in precedenza il quartier generale era stato anche a Limena). 
Lascia la moglie Maria Rosa e i figli Riccardo e Filippo entrambi impegnati in azienda.

Massimo Finco, presidente vicario di Assindustria Venetocentro (Treviso-Padova), lo ricorda così: «La perdita di Claudio Pancolini è un grande dolore, che è personale, di tutti gli imprenditori e di tutta la nostra comunità, che lo ha sempre visto attivamente presente, partecipe e innamorato degli incontri e del suo essere, come imprenditore, al servizio della propria terra. Ci ha dato tanto, con generosità e intelligenza, lasciandoci in un momento che è difficile nel presente e lo sarà ancor più nel futuro e dove il suo contributo sarebbe stato come sempre prezioso».

Il Coronavirus si è portato via Maria "dei foghi", pioniera dell'imprenditoria femminile
«Ci lascia una persona perbene e un grande imprenditore - aggiunge Finco -  uno di quelli che hanno fatto la storia dell’industria del Veneto e che ha avuto sempre il senso profondo del valore sociale dell’impresa, crescendo la quale cresce anche il benessere di quanti vi lavorano e della comunità nella quale si opera. L’ingegner Claudio è stato un imprenditore di razza, che ha saputo trasformare, con coraggio e tenacia, un “garage” artigianale in un grande gruppo industriale leader nel mondo. Un capitano d’industria che sapeva vedere lontano e che ha saputo gestire, con l’intelligenza e la cura di un padre, anche un bivio delicato come il passaggio di testimone in azienda, portando, accanto alla sua sapienza, nuova energia, innovazione, visione strategica. È importante, nel rimpianto per la sua mancanza, che la sua figura potrà essere esempio anche per molti altri in questo difficile momento e per la ripartenza che ci vedrà tutti impegnati». 

Ultimo aggiornamento: 16:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA