L'Arma controlla i cittadini fuori di casa. Trovati pure spacciatori: un arresto

Venerdì 3 Aprile 2020
Controlli dei carabinieri sul territorio: qui la verifica di una signora padovana uscita con il cane

PADOVA – Nella serata di ieri, nell’ambito di un servizio esteso di monitoraggio sul territorio della compagnia carabinieri di Padova, gli uomini dell’Arma hanno verificato la situazione di molti cittadini che si trovavano fuori  di casa, insieme a militari della compagnia di intervento operativo del 4. Btg Veneto. Nel corso dei controlli hanno arrestato Kanij Modou, nato in Gambia nel 1981 e là residente, in Italia senza fissa dimora, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dall'ufficio esecuzioni penali del Tribunale. Il 39enne deve scontare un residuo di pena di un anno, sei mesi e 27 giorni per reati in materia di stupefacenti commessi in città nel 2018. E’ stato portato al Due Palazzi. L’uomo, controllato dai carabinieri del Norm in via Ognissanti, era stato sorpreso in possesso di 25 grammi di marijuana e di 455 euro in contanti,  ritenuti provento di attività illecita. 

Sono stati poi denunciati in stato di libertà per detenzione, ai fini di spaccio, di sostanze stupefacenti, altri due cittadini stranieri: O.V., nato in Nigeria nel 1984, in Italia senza fissa dimora, controllato in via Istria, aveva con sé un involucro contenente 2 grammi di marijuana e ha opposto anche resistenza ai militari, senza tuttavia procurare loro lesioni, e O.I..  anche lui di origini nigeriane, classe 1995, residente ad Arre, trovato in via Tunisia con  13  grammi della stessa sostanza. Droga e denaro sono stati sequestrati.

A Vigodarzere sono stati deferiti in stato di libertà, invece, due cittadini albanesi clandestini. Z.D., nato in Albania nel 1991, e Z.A., del 1996, entrambi in Italia senza fissa dimora e irregolari, al controllo erano senza di documenti di identità e sono risultati essere entrati illegalmente nel territorio dello Stato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA