Il prof. Crisanti: «Con oltre 10mila casi al giorno impossibile tracciare i contatti»

Martedì 20 Ottobre 2020 di Redazione online
Andrea Crisanti

«Convivere col virus significa portarlo al livelli trasmissione bassa in modo da mantenere una qualità di vita decente e portare avanti l'economia. Si fa solo interrompendo le catene di trasmissioni, ma con 10-12.000 casi al giorno nessun sistema è in grado di farlo»  ha detto oggi lo stesso Andrea Crisanti, direttore di Microbiologia dell'Università di Padova, intervistato durante Agorà, su Rai 3, sottolineando che «se la App Immuni funzionasse a perfezione e venisse scaricata dal 90% degli italiani, oggi con 10-12.000 casi dovrebbe mandare 150.000-200.000 messaggi al giorno e non c'è sistema che è in grado di gestire questo». Con la capacità che abbiamo« tra 1.500 e 2.000 casi al giorno già non siamo più in grado di fare il tracciamento. Saltata la soglia non funziona più niente. La Lombardia ha avuto l'onestà di dirlo».

Ultimo aggiornamento: 12:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA