Assembramenti, camerieri e clienti senza mascherina: cinque locali chiusi

Mercoledì 12 Agosto 2020
Movida selvaggia: 5 bar chiusi
5
PADOVA - Altri cinque locali pubblici, questa volta nei quartieri periferici, sanzionati dalla polizia locale per aver violato ripetutamente le norme anti Covid.

Tra la sera di domenica 9 agosto e ieri mattina, il reparto di controllo dell'attività amministrativa della polizia locale ha provveduto alla chiusura in città di cinque pubblici esercizi per l'inosservanza delle disposizioni di prevenzione al diffondersi del contagio da Covid-19.

Si tratta, per la maggior parte, di attività per le quali sono pervenute alla polizia locale apposite segnalazioni di irregolarità da parte di cittadini che hanno notato precise e ripetute mancanze di cautela  dei titolari nei confronti della propria clientela. I controlli hanno interessato pubblici esercizi situati in via Valeri, via Madonna della Salute, via Aspetti, via Giotto e via Vigonovese: in tutti locali si è ripetutamente accertato che il personale addetto al servizio ai tavoli svolgeva il proprio lavoro senza indossare protezioni . Si sono anche constatate altre mancanze, tra le quali, la manipolazione di alimenti da parte dei dipendenti privi di detti dispositivi, il consentire l'accesso nel proprio locale a clienti che non indossavano l'apposita mascherina,  permettendo infine ai propri clienti lo stazionamento e intrattenimento con gli apparecchi da gioco automatici nei locali del pubblico esercizio al chiuso sempre senza mascherina. 

Per tutti i gestori dei locali, alla sanzione amministrativa principale consistente nel pagamento di una somma di 400 euro si è unita l'applicazione della sanzione cautelare della chiusura dell'attività per un periodo di 5 giorni Ultimo aggiornamento: 15:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA