Piombino Dese. Cittadinanze italiane "iure sanguinis" troppo facili: incastrata una banda. Due dipendenti comunali complici

Piombino Dese. Cittadinanze italiane
PIOMBINO DESE (PADOVA) - Tutte quelle cittadinanze italiane rilasciate "iure sanguinis" (vale a dire in virtù del fatto di essere nato da un genitore con cittadinanza italiano o avere un ascendente in possesso di questo requisito), dal Comune di Piombino Dese (Padova), con estrema facilità hanno destato più di qualche sospetto agli uomini dell'Ufficio passaporti che hanno quindi deciso di fare segnalazione alla Squadra Mobile di Padova.

LEGGI ANCHE Ius culturae, intesa M5S-Pd. «Cittadinanza dopo il ciclo di studi»

E così i poliziotti hanno individuato un gruppo di cittadini brasiliani, gravitanti tra le Province di Padova e Treviso, specializzati nel far ottenere a connazionali falsi certificati da presentare in Questura. Le indagini, coordinate dalla sostituta procuratrice euganea Silvia Golin, hanno evidenziato che il sodalizio, per velocizzare il rilascio del certificato, aveva la complicità di due dipendenti del Comune, che aiutavano i richiedenti nell'ottenimento della cittadinanza italiana, più veloce rispetto ai tempi previsti.

A tutti gli indagati sono contestati i reati continuati di falso ideologico in atti pubblici e introduzione illegale di cittadini stranieri nel territorio nazionale. Nella mattinata di ieri la Squadra Mobile ha sequestrato all'ufficio anagrafe di Piombino Dese tutta la documentazione sul rilascio delle cittadinanze. L'indagine prosegue per verificare l'eventuale coinvolgimento di altri soggetti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 28 Settembre 2019, 15:01






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Piombino Dese. Cittadinanze italiane "iure sanguinis" troppo facili: incastrata una banda. Due dipendenti comunali complici
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 32 commenti presenti
2019-10-01 18:09:31
Questo fenomeno va avanti da anni ormai e ha raggiunto numeri insostenibili, si parla di quasi mezzo miline di brasiliani che sono riusciti a prendere la cittadinanza senza che sappiano nulla dell'Italia e senza conoscere la lingua italiana, senza contare che la maggioranza non è nemmeno di etnia italiana ma un gran mix di etnie perchè il Brasile è il paese con la più alta mescolanza etnica al mondo, questo numero si aggiunge a più di un milione di argentini che sempre con lo stesso trucchetto hanno preso il passaporto, potenzialmente 80 milioni di sudamericani potrebbero prenderla secondo alcuni nostri diplomatici che sono giustamente preoccupati, ma in parlamento si è formato un gruppo di senatori e deputati sudamericani che hanno fondato un movimento chiamato MAIE che fa pressione per rilasciare quante più cittadinanze possibili in sudamerica in modo da attonere bacini di voti sempre più grandi in quei paesi per farsi eleggere ed avere vantaggi personali, col ddl sicurezza erano stati proposti alcuni emendamenti per modificare l'assurda legge attuale Ius Sanguinis ma sono stati cancellati sotto pressione dei senatori del MAIE con a capo il deputato argentino Ricardo Merlo, la nostra folle legge che consente a chiunque abbia un antenato italiano dal 1861 senza aver mantenuto la discendenza in linea retta senza essere stati naturalizzati, cioè basta che c'è ne sia anche solo uno lontano di secoli, non importa se i successivi siano magari di altre etnie e può comunque prendere la cittadinanza, capito che meccanismo folle? così si è creata in sudamerica la corsa al passaporto italiano e sta raggiungendo numeri spaventosi, cosa succederà se all'improvviso magari per delle grandi crisi economiche queste enormi masse si riversano in Italia? capite che disastro stanno creando? e sono responsabili tutti, Salvini compreso, c'era lui quando è stato cancellato l'emendamento che avrebbe messo fine a questa farsa, gente che ha il 10% di sangue italiano e il resto straniero che improvvisamente si crede italiano grazie alla nostra folle legge, senza conoscere lingua e cultura, il tutto nella maggioranza dei casi per ottenere un passaporto che permette loro di fuggire dai paesi del terzo mondo ed andare liberamente in qualsiasi paese dell'Unione Europea oppure ottenere facilemtne un visto per gli USA, ci rendiamo conto oltre ai possibili danni da noi in Italia che queste masse di finti italiani possono recare, magari accettando lavori a salario minore di un vero italiano autoctono, il danno che fanno nel mondo a nostro nome? presentandosi come italiani perchè in possesso della cittadinanza? E poi se dovesse andare male si riversano qui da noi, tantissimi sono mulatti o incrociati con i nativi americani, cosa succederà quando diventeranno talmente tanti da sconvolgere il nostro tessuto etno-sociale?
2019-09-30 20:57:43
Di questo paese salvo tre cose : la sanità, la forza pubblica, la bontà e il volontariato. Stop per tutto il resto.
2019-09-30 12:26:43
HAHAHAAHA il comune piu' leghista del veneto!!!! AHAHAHAHAHA
2019-09-29 13:44:32
legge fatta nel 2001 dal condannato per frode fiscale al governo con lega e an,a puri scopi elettorali, voluta dal senatore tremaglia, bergamasco!!!
2019-09-29 11:41:11
La prendono x scicchiria, dai. Ne conosco di latinos con doppia cittadinanza. Un paio la usano per lavorare in ue. Poi altro che paesuccolo w el redentor e las pampas y coloneles