A sei mesi dalla morte del titolare, chiude lo storico negozio Pineider di via Zabarella

Martedì 24 Gennaio 2023 di Alberto Rodighiero
Il negozio Pineider (Zanella 1954) di via Zabarella a Padova

PADOVA - Cala definitivamente il sipario sullo storico negozio Pineider in via Zabarella. Per quasi 70 anni è stato un punto di riferimento per gli articoli da regalo di alta gamma, per la pelletteria e per la cancelleria di qualità. Zanella 1954 (questo il vero nome dell’attività), «è un negozio storico di Padova fondato nel 1973 dalla famiglia Zanella. L’inizio dell’attività risale addirittura al 1954 quando venne creata una casa editrice che, nel corso degli anni, si è trasformata in un vero e proprio punto vendita al dettaglio. Sorto come classica cartoleria, in seguito si è evoluto diventando prima concessionario Pineider e poi distributore di grandi marchi tra i quali Archimede Seguso (vetri di Murano) e Nava pelletteria, stationery e orologi».

Una delle attività commerciali più blasonate della città che, però, la scorsa estate, ha dovuto fare i conti con gli imprevisti del destino. Andrea Zanella, 68 anni, il titolare e anima del negozio, lo scorso 16 agosto era in vacanza a Porto Ercole, in provincia di Grosseto. Qualche giorno di ferie prima di tornare in città. Mentre si trovava in spiaggia, ha visto il bagnino lanciarsi in aiuto di due persone, padre e figlio, che si sbracciavano in evidente difficoltà nell’acqua. Zanella, senza pensarci due volte, è corso dietro al bagnino per aiutarlo e insieme sono riusciti a portare a riva i due bagnanti. Immediatamente il commerciante è apparso affaticato. Il cuore non ha retto e si è accasciato sulla sabbia. A nulla sono valsi i soccorsi. Una morte, quella di Zanella che, nonostante il periodo vacanziero, ha avuto una vasta eco in città dove l’imprenditore era molto conosciuto e amato, non solo tra i commercianti. 
A subentrate nella gestione del negozio è stata così la moglie Adriana che ora, però, ha deciso di fare un passo indietro. Nei giorni scorsi sulle vetrine del negozio di via Zabarella sono apparsi i cartelli di vendita promozionale per cessata attività.

Insomma, dopo quasi 70 anni, sono arrivati i titoli di coda. «Sì abbiamo fatto le nostre valutazioni e abbiamo deciso che il 18 febbraio si chiude definitivamente – ha confermato Adriana Zanella –. Certo che dispiace. Si tratta di un negozio fondato da mio suocero che poi ha passato la mano ai figli. Andrea era la colonna di questa attività. Ora che non c’è più, abbiamo deciso che è arrivato il tempo di chiudere». 
«Si tratta di quelle notizie che non vorresti mai sentire – ha detto, invece, il presidente dell’Ascom Patrizio Bertin da sempre vicino a Zanella –. Con Pineider chiude un pezzo di storia del commercio cittadino. Un’attività commerciale che, grazie ad Andrea, era diventata un punto di riferimento per tutta la città e anche per il mondo del commercio padovano. Per anni, infatti, Zanella si è battuto per promuovere la qualità dei nostri negozi, di Borgo Altinate e, più ingenerale, del centro storico. Mi auguro che dalla fine di febbraio, a prendere il posto di uno dei più bei negozi della città, non sia una saracinesca tristemente abbassata».

Ultimo aggiornamento: 07:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci