Caseus, formaggi di qualità ambasciatori del Veneto: oltre 500 varietà e 50 premiati

Domenica 2 Ottobre 2022 di Michelangelo Cecchetto
Caseus, formaggi di qualità ambasciatori del Veneto: oltre 500 varietà e 50 premiati

PIAZZOLA SUL BRENTA - «Non siete solo casari, ma degli artisti. La vostra produzione è importante anche per il turismo perché si sa che dove si mangia e si beve male, non c'è turismo». Così il presidente del Veneto Luca Zaia all'apertura ieri a Villa Contarini a Piazzola sul Brenta in provincia di Padova, della 18^ edizione di Caseus con madrina Eleonora Daniele. «È diventata un'esposizione nazionale e internazionale con prospettive di ampio sviluppo, è un richiamo forte ai valori legati all'agricoltura, all'innovazione, alla sostenibilità ambientale e al know-how delle imprese produttrici che si distinguono nel comparto caseario italiano ed estero».
La Regione promuove la manifestazione, la realizzazione è di Aprolav, associazione regionale produttori latte del Veneto presieduta da Terenzio Borgo, e la collaborazione di tutti i Consorzi di tutela dei formaggi Dop del Veneto. Con i tre percorsi, Veneto, Italie e Mundi, Caseus, 511 i tipi di formaggi, è sempre più importante, come i numeri del settore che a livello regionale vale 435 milioni di euro. In Veneto si produce il 10% del latte nazionale attraverso 2404 aziende (24.868 quelle produttrici di latte in Italia) che nel 2021 hanno consegnato 1.218.163 tonnellate di materia prima (13.056.756 le tonnellate di latte vaccino prodotto in Italia nel 2021). Per il 57,4% il latte è impiegato nelle produzioni di forme Dop come l'Asiago, la Casatella Trevigiana, il Grana Padano, il Montasio, il Monte Veronese, il Piave e il Provolone Valpadana. «Formaggi che rappresentano la nostra identità, la nostra cultura, la nostra economia e la nostra enogastronomia: i punti di forza del comparto agroalimentare e ambasciatori del gusto nell'offerta turistica della destinazione Veneto», ha sottolineato Zaia. Nel 2021 le forme Dop prodotte in Veneto sono state: 4.090.039, il 3,6% in più rispetto al 2020. Nel dettaglio: 1.548.273 di Asiago, 586.690 di Casatella Trevigiana, 810.634 di Grana Padano, 419.598 di Montasio, 114.495 di Monte Veronese, 295.456 di Piave e 314.893 di Provolone Valpadana. «A Caseus celebriamo il gusto. i formaggi, e un comparto che si sta confermano resiliente, nonostante una crisi senza precedenti - ha evidenziato poi l'assessore Federico Caner - Tutti gli allevamenti hanno purtroppo subito le conseguenze del conflitto russo-ucraino, le difficoltà legate al reperimento dei mangimi, il caro gasolio e da ultimo l'emergenza idrica». Sono stati 50 i formaggi premiati. La parte del leone l'ha fatta la provincia di Treviso con 19 riconoscimenti, seguita da Vicenza con 14, Verona con 8 mentre per Venezia, Padova e Belluno 3. Si è svolta anche la quarta edizione del concorso Formaggi di fattoria suddiviso in undici categorie.


NUOVA STRUTTURA
Per Zaia ieri a Caseus un secondo taglio del nastro, quello dell'assoluta novità di Casa Veneto, struttura che accoglie la Regione del Veneto, Veneto Agricoltura e le società controllate Csqa, Bioagro e Intermizoo. Una rinnovata immagine espositiva per rappresentare l'Ente regionale nei più importanti eventi fieristici. Per la speciale occasione, è stata rilasciata da Csqa, in prima assoluta, la certificazione del sistema di tracciabilità a garanzia dell'origine del legname al Consorzio Legno Veneto. Il legno certificato usato proviene dalla Val Visdende. Un risultato importante ottenuto a seguito del deposito, avvenuto nel 2020, per la conversione del marchio collettivo distintivo Legno Veneto presso il Ministero dello Sviluppo Economico-Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, nonché la costituzione nel 2022 del Gruppo di Certificazione Pefc CoC Legno Veneto e grazie all'avvio di un'effettiva procedura certificativa. L'iter si è concretizzato con la certificazione della provenienza del legno veneto utilizzato per la realizzazione di Casa Veneto, certificazione ottenuta tramite Csqa. La consegna ufficiale del certificato è stata effettuata dal presidente di Csqa Carlo Perini.
La rassegna che continua oggi, dalle 10 alle 19, ha anche uno spazio Forme di solidarietà con la vendita dei formaggi premiati per finanziare associazioni benefiche.

 

Ultimo aggiornamento: 17:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci