Domenica 20 Ottobre 2019, 10:41

Il regista costretto in carrozzina: «Devo curarmi, ma sono prigioniero delle barriere»

Il regista costretto in carrozzina: «Devo curarmi, ma sono prigioniero delle barriere»

di Eugenio Garzotto

Costretto in carrozzina e sottoposto in passato a un delicato intervento chirurgico, necessita di un farmaco disponibile solo all'ospedale di Padova. Ma il treno verso il capoluogo per lui è off limits: per arrivare alla banchina dovrebbe percorrere il sottopassaggio dello scalo ferroviario di Montegrotto che gli è però interdetto a causa del mancato funzionamento dei montascale destinati ai disabili. È una situazione di estremo disagio quella che, ogni due settimane, si trova ad affrontare Fulvio Musco, 82...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il regista costretto in carrozzina: «Devo curarmi, ma sono prigioniero delle barriere»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-10-20 16:13:01
Normale (dis)amministrazione. Li montano, li fan pagare come uno scalo aereo e poi ale', il paesuccolo no fa sconti. Meglio al sud, dove almeno trovi qualcuno che ti dia una mano.