Il professore è "strano" in classe, arrivano i carabinieri e trovano una bustina nel suo zaino

Domenica 28 Febbraio 2021
Il professore è strano in classe (Foto di Juraj Varga da Pixabay)
4

CAMPOSAMPIERO (PADOVA) - Un professore che appariva ai colleghi ma anche agli studenti alterato. Il dirigente scolastico che chiede ai carabinieri di intervenire per effettuare una verifica. I militari che arrivano, sequestrano due bustine al docente con una sostanza non identificata, e se ne vanno per farla analizzare. È accaduto ieri mattina al liceo Newton Pertini di Camposampiero.


PERQUISIZIONE

L'intervento è stato richiesto dal dirigente scolastico a sua volta avvisato dai docenti e da alcuni studenti che si erano accorti che c'era qualcosa che non andava nel comportamenti del professore. La preside ha detto ai carabinieri, intervenuti in pochi minuti, che un professore aveva un comportamento anomalo. I militari sono andati nella classe dove la dirigente aveva segnalato la situazione. Il docente, dopo essere stato identificato, ha provato a fornire spiegazioni sul suo comportamento giudicato euforico e poco consono ad un insegnante. Si è proceduto anche ad una perquisizione personale e di uno zainetto, che ha consentito di rinvenire alcune bustine contenenti una sostanza che ora sarà analizzata dagli investigatori dell'Arma. Al momento non trapela altro della vicenda e non sono stati presi provvedimenti a carico del docente, si attende l'esito delle analisi sulla sostanza trovata in possesso del docente. Nel frattempo la notizia dell'arrivo dei carabinieri nella scuola superiore è diventata virale ed è finita sui social, condivisa da decine di persone.


VERIFICHE

Sull'episodio avvenuto ieri mattina ieri pomeriggio il dirigente scolastico non ha voluto rilasciare dichiarazioni. «Non ho nulla da dire - ha detto telefonicamente - buona giornata». Bocche cucite anche tra i colleghi insegnanti del professore identificato dai carabinieri. In attesa dei riscontri sulla sostanza rinvenuta nelle due bustine, il docente dovrebbe essere regolarmente al suo posto domani a scuola. È probabile che i carabinieri vorranno risentirlo in caserma nelle prossime ore per sciogliere definitivamente ogni dubbio sulla vicenda.
C. Arc.

Ultimo aggiornamento: 1 Marzo, 10:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA