Camposampiero in lutto, è morto "the voice" Capriotti

Lunedì 16 Maggio 2022 di Luca Marin
Marco Capriotti

CAMPOSAMPIERO - Dopo una lunga malattia ieri pomeriggio all'hospice del centro servizi Bonora, all'età di 79 anni, è morto Ortensio Capriotti, per tutti in città conosciuto con il nome di Marco. É stato per oltre 40 anni the voice, la voce di tutte le manifestazioni in piazza di Camposampiero. Marchigiano di nascita, appassionato di calcio e innamorato del suo Ascoli dai tempi di Costantino Rozzi, Marco Capriotti ha lavorato per molti anni in Marina militare per poi trasferirsi all'ufficio matricole del Comando regione militare Nord est in Prato della Valle (oggi Confop). Sempre sorridente, burlone e istrionico, anche quando si parlava seriamente, faceva sempre una battuta per sdrammatizzare il momento.


In tanti alla caserma Salomone ricordano la verve e la simpatia di Marco Capriotti. Da 25 anni era in pensione ma le sue passioni non sono mai venute meno: in particolare per quasi 30 anni ha organizzato e presentato centinaia di sfilate di miss in tanti paesi e centri della provincia e non solo. Capriotti ha ricoperto anche il ruolo di consigliere comunale nell'amministrazione guidata dall'allora sindaco e onorevole Dino Scantamburlo. Nelle varie Pro loco, prima con il presidente Gianni Michieli e poi con Alice Targhetta, è stato il protagonista assoluto di numerose serate conviviali nell'animare le occasioni di festa con il suo inconfondibile accento marchigiano-campano. Gli ex colleghi del comando militare lo ricordano con grande affetto e partecipazione: «L'ho sentito poco tempo fa e mi aveva chiesto di andarlo a trovare a casa - racconta la collega Teresa Centore - da qualche tempo non guidava più la macchina. É stato un uomo davvero simpatico e sempre con il sorriso: burlone, spesso con battutine a doppio senso ma mai volgari o pesante. Sapeva cogliere l'aspetto più goliardico e leggero della vita». Piange la sua scomparsa anche Marilena Pesce, l'infermiera dell'ospedale di Camposampiero andata in pensione da poco tempo, che ha seguito Marco nell'organizzazione di tantissime sfilate di bellezza: «Siamo diventati amici nel tempo - racconta commossa la responsabile del backstage - l'ultima volta che l'ho visto a debita distanza è stato il giorno del suo compleanno in febbraio. Da diverso tempo non si muoveva più da casa». Ortensio Capriotti, per tutti Marco, il nome con cui lo ha conosciuto la sua futura moglie alla discoteca Capannina quasi 60 anni fa, lascia la consorte Gianfranca, i figli Mirco, Mara e Mauro, i nipoti e tantissime persone affezionate alla sua voce strillata al microfono.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci