Incidente in moto a Camposampiero: ragazzo di 18 anni in fin di vita

Sabato 26 Giugno 2021
Incidente in moto a Camposampiero: ragazzo di 18 anni in fin di vita

CAMPOSAMPIERO (PADOVA) - Un diciottenne è ricoverato in fin di vita all'ospedale di Padova per le conseguenze di un drammatico incidente stradale accaduto l'altra sera, poco prima di mezzanotte, in via Straelle San Pietro. A.B., figlio di un noto ristoratore di Camposampiero, stava procedendo verso casa in sella alla sua moto Ktm 125. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della Radiomobile di Cittadella, prontamente intervenuti sul luogo dello schianto, il centauro sarebbe andato a sbattere con la ruota anteriore sul cordolo che delimita la pista ciclabile. Per effetto del colpo è stato disarcionato dal mezzo ricadendo rovinosamente sull'asfalto. A dare l'allarme sono stati alcuni automobilisti in transito che hanno notato la moto incidentata e un ragazzo a terra privo di sensi. Sul posto oltre ai militari dell'Arma si sono portati i sanitari del Suem 118. Il giovane è stato rianimato e una volta stabilizzato trasportato in ospedale a Padova. Ora si trova ricoverato nella Terapia intensiva di Neurochirurgia. Le lesioni riportate nella caduta sono considerate gravi. I medici si sono riservati la prognosi.


LE IPOTESI
Il diciottenne stava rientrando a casa dal ristorante di famiglia dove aveva lavorato tutta la sera. Cosa sia accaduto al momento dell'incidente non è ancora chiaro. L'unica cosa certa al momento è che non sono stati coinvolti altri mezzi. Insomma, il centauro avrebbe fatto tutto da solo. Non si escludono un colpo di sonno, l'improvviso attraversamento di un animale ma anche la velocità sostenuta. La moto è stata sequestrata e messa a disposizione dell'autorità giudiziaria. In paese la vittima dell'incidente e la sua famiglia sono persone molto conosciute. Non appena si è sparsa la voce del grave episodio, è calato il silenzio tra amici e conoscenti che hanno sempre apprezzato le qualità del diciottenne, considerato da tutti un ragazzo ben più maturo dei suoi anni. Nell'attività d'indagine svolta dall'Arma sono state acquisite anche le immagini della videosorveglianza per sciogliere qualsiasi dubbio sulla possibile presenza di qualche altro mezzo coinvolto. Al ristorante, durante il suo turno di lavoro, A.B. era apparso assolutamente lucido e nulla faceva presagire quello che poi è avvenuto. Parenti, amici, ma anche semplici conoscenti adesso pregano in attesa di possibili notizie confortanti dall'ospedale.
c.arc.

Ultimo aggiornamento: 11:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA