Martedì 15 Ottobre 2019, 17:04

Ricatto a luci rosse all'80enne sedotto in chat: in galera 27enne albanese

Ricatto con le foto a luci rosse

di Michelangelo Cecchetto

CAMPOSAMPIERO - Il diligente dipendente ha sventato una estorsione a sfondo sessuale e permesso ai carabinieri della stazione di Camposampiero, di arrestare la “sirenetta”, che via internet aveva promesso diverse attenzioni, ma non per affetto, ma a questo punto con esclusive finalità economiche. La donna, una ventisettenne originaria dell’Albania, già indagata assieme ad una cittadina romena, lunedì ha compiuto l’azione decisiva che l’ha fatta finire dietro alle sbarre, per la precisione nel carcere femminile di Montorio Veronese. Si tratta di Alda Perfundi, che dai documenti risulta residente a Sacile in provincia di Pordenone, ma domiciliata a Vogogna, in Piemonte. Ma andiamo con ordine. E’ dallo scorso agosto che gli uomini dell’Arma tengono sotto controllo la Perfundi e un’altra donna originaria della Romania. Un ottantenne di Camposampiero, commerciante in pensione, le ha conosciute attraverso una chat d’incontri.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Ricatto a luci rosse all'80enne sedotto in chat: in galera 27enne albanese
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
2019-10-16 17:50:26
Quando la smetterete con questo originario dell'Albania e originario del Marocco e originario del Bangla Desh e originario del Polo Nord? E io magari sono originario dell''Italia oppure no?
2019-10-16 14:57:16
eh povero, gli ultimi sussulti di animosità ...
2019-10-16 11:54:47
... acculturanti culture.. quello che ci mancava.. arrestale tutte loro sanno il perchè..
2019-10-16 11:54:33
ma questo 80enne che idea aveva del sesso??
2019-10-16 11:02:35
A parte la razza... non sono razzista... si tratta sempre di una questione di amore... vs i soldi, in questo caso