Birra Peroni: nuovi impianti di fermentazione, investimento da 20 milioni

PER APPROFONDIRE: birra, impianti, nuovi, padova, peroni
Birra Peroni: nuovi impianti di fermentazione, investimento da 20 milioni
PADOVA - Birra Peroni ha inaugurato i nuovi impianti di fermentazione del sito produttivo di Padova per un investimento, negli ultimi 3 anni, di 20 milioni euro mentre sono pronti altri 13,5 milioni per il prossimo triennio. Gli investimenti, tra l'altro, hanno consentito di dare avvio alla produzione in Italia di Asahi Super Dry. Un'evoluzione, questa, che ha reso lo stabilimento Birra Peroni di Padova l'unico a produrre per tutti i mercati europei la principale birra giapponese del mondo secondo il processo Sfaf (Sterile filtration aseptic filling). Alla cerimonia ha partecipato anche il sottosegretario al ministero dell'Economia e delle finanze Massimo Bitonci. «Questo stabilimento - ha detto il Sottosegretario - rappresenta una delle migliori esperienze industriali del nord-est, capace di innovare e rinnovarsi nel segno della grande tradizione birraria italiana». «Siamo soddisfatti dell'attenzione che l'azienda continua a dimostrare nei confronti di questo territorio, anche attraverso i recenti investimenti operati - ha concluso -. Questo Governo ha già dimostrato attenzione nei confronti del settore e continuerà ad essere al fianco dei produttori, dai più grandi alle realtà più piccole e ancorate al territorio, il cui lavoro contribuisce alla crescita e all'espansione di un mercato fondamentale per lo sviluppo e l'occupazione». 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 24 Giugno 2019, 20:42






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Birra Peroni: nuovi impianti di fermentazione, investimento da 20 milioni
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-06-25 05:36:57
pero' il "vino di amolo"( o mirabolano), pur essendoci piante stracariche di frutti rosso viola..chi lo saprebbe mai rifare?Una bottiglia varrebbe moltissimo, se poi aggiungiamo il rischio di una schioppettata mentre si staccano i frutti credendo lapianta res nullius, il prezzo schizza, meglio di un raro champagne prosecco.