Banda dei bancomat, 5 nomadi condannati a 48 anni di carcere per 14 colpi in tutto il Nordest

Le pene più pesanti a Jody ed Emanuela Garbin. Inflitte multe per 140mila euro

Mercoledì 20 Ottobre 2021 di Redazione Web
Banda dei bancomat, 5 nomadi condannati a 48 anni di carcere per 14 colpi in tutto il Nordest

PADOVA - Il tribunale di Padova ha condannato oggi - 20 ottobre - a più di 48 anni di carcere una banda composta da 5 nomadi trevigiani che in pochi mesi, nel 2019, avrebbero compiuto 14 assalti ai bancomat di varie province d'Italia.

Le indagini erano state coordinate dalla procura di Padova; all'accertamento dei fatti avevano lavorato i carabinieri del comando provinciale e il Nucleo Investigativo di Treviso. I colpi erano stati messi a segno a San Giorgio in Bosco e Borgoricco ( Padova), Villaverla (Vicenza), San Giovanni Lupatoto (Verona), Torri di Quartesolo (Vicenza), Laives (Bolzano), Egna (Bolzano), Fonzaso, Porto Viro (Rovigo), Porcia (Pordenone), Cortina all'Adige (Bolzano) e Borgo Valsugana (Trento). La procura aveva chiesto 57 anni, gli imputati sono Jody ed Emanuela Garbin condannati rispettivamente alla pena di 14 anni e 12 anni e 5 mesi, Johnny Vivian Gardin condannato a 11 anni, Maicol Major, dieci anni e sei mesi di reclusione e Luca Marcato, condannato a un anno e sei mesi. In tutto il tribunale ha stabilito anche multe per 140mila euro.

Ultimo aggiornamento: 19:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA