Banda del bancomat scatenata: due colpi con l'esplosivo nella notte

PER APPROFONDIRE: bancomat, banda, esploso, padova, poste
Banda del bancomat scatenata: due colpi nella notte poi fuga sulla "500" rossa
PADOVA Stanotte all'1 e 10 minuti colpo all'ufficio postale di via Sacro Cuore nr.22: la banda dell’esplosivo aveva fatto esplodere  lo sportello postamat, ma senza asportare il denaro perchè non è riuscita a  forzare la cassaforte.
«I malviventi si davano poi alla fuga con un'auto rubata, una Fiat 500 abarth di proprietà dui un concessionario di Vigonza - spiegano i carabineiri -  oggetto di furto avvenuto lo scorso 15 aprile. Sul posto interveniva personale del Nucleo investigativo di Padova per i rilievi tecnici».

Il danno complessivo è ingente e in corso di quantificazione.

Poco più di mezzora dopo, a Fontaniva, e sempre all'ufficio postale, il colpo andava purtroppo a segno: rubati oltre 20mila euro. Indagano i Carabinieri. La fuga a bordo dela stessa auto conferma che si tratta della stessa banda.
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 17 Aprile 2019, 09:23






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Banda del bancomat scatenata: due colpi con l'esplosivo nella notte
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2019-04-17 16:41:27
i soliti veneti di buona gamiglia
2019-04-17 15:01:11
Se non fossimo il paese del bengodi, molti non sarebbero a venezia o a roma a governarci.
2019-04-17 13:05:04
ma non li avevano presi tempo fa? questi da dove spuntano?
2019-04-17 12:40:55
Questi sono reati che dovrebbero prevedere pene da 10 anni in su,in quanto oltre alla tentata strage si puo' considerare anche il metodo mafioso ! Ma si sa,siamo nel paese del bengodi e se li prendono ( quando li prendono ? )i delinquenti se la cavano con 2 o 3 giorni di arresti domiciliari ed un rinvio a giudizio,finquando non saranno ripresi ( sic !!! ).
2019-04-17 17:22:37
Il suo commento lo trovo assolutamente esatto, quello che non riesco a capire il pollice all'in giu... forse era uno di quella banda?