Bimbo di 6 anni trovato riverso in piscina, la bagnina si tuffa per salvarlo: il piccolo muore in ospedale

Lunedì 9 Agosto 2021 di Serena De Salvador
La piscina a San Pietro in Gù e il piccolo Christian
5

PADOVA  - Tragedia oggi, 9 agosto, poco dopo le 13 a S. Pietro in Gu (Padova) dove un bimbo di 6 anni (non 7 come pareva in un primo momento), Christian Menin, di Limena è stato trovato riverso in acqua nelle piscine Conca Verde da una bagnina in servizio nella struttura. La giovane - S. N., 22enne di Bressanvido (Vicenza) - si è subito tuffata in acqua per soccorrerlo. E' riuscita a portarlo fuori e ha tentato di rianimarlo anche con l'uso di un defibrillatore, ma inutilmente. Il piccolo è stato successivamente trasportato dall'elisoccorso all'ospedale civile di Padova in prognosi riservata dove però è deceduto verso le 14.20 nonostante il prodigarsi dei medici.
La piscina, profonda un metro e 20 centimetri, è stata messa sotto sequesto. Il fatto che durante i soccorsi non vi sia stato alcun segno di ripresa di coscienza, farebbe supporre che il piccolo sia rimasto in acqua a lungo  senza respirare. 

La società Conca Verde è trevigiana e ha sede a Borso del Grappa dove gestisce un altro impianto.

PICCOLA VITTIMA

Il luogo della tragedia 

 

Ultimo aggiornamento: 10 Agosto, 10:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA