Patto anti-Bitonci: Giordani incassa l'apparentamento con Lorenzoni

Patto anti-Bitonci: Giordani incassa  l'apparentamento con Lorenzoni

di Nicoletta Cozza

PADOVA - La decisione ufficiale arriverà oggi dopo lo spoglio dei voti a scrutinio segreto. L'assemblea plenaria di Coalizione civica, infatti, dovrà esprimersi sull'apparentamento tra Sergio Giordani e Arturo Lorenzoni. Ieri sera sono iniziati i dibattiti dove il leader degli arancioni ha presentato la sua proposta e ha chiesto il mandato per andare a discutere con l'ex presidente del Calcio Padova. «Siamo pronti a trattare, ma solo partendo da una base paritaria» e l'assemblea l'ha accolto con una standing ovation.

«Grazie a tutti, abbiamo fatto un grandissimo lavoro - ha detto Lorenzoni - io domenica notte non ero contento, ma con il passare del tempo mi sono convinto che siamo stati bravissimi. Il nostro progetto ha delle possibilità di contare sul futuro della città». Lorenzoni ha sostenuto con forza l'idea dell'apparentamento con Giordani: «L'obiettivo è quello di relizzare il nostro programma: mi sono confrontato con Sergio e ho verificato che l'opportunità esiste in caso di apparentamento. Il nostro progetto può essere determinante per il futuro della città. Io sono disposto a fare il vice sindaco, ma l'aspetto non negoziabile è la pari dignità, con un numero adeguato di assessori e la certezza di mantenere i punti chiave del nostro programma». L'idea di Lorenzoni è di una discussione sull'apparentamento con un gruppo ristretto: «Partito Democratico, lista Giordani sindaco, Coalizione Civica e lista Lorenzoni Sindaco hanno avuto numeri simili. Dovrà esserci una discussione simmetrica tra queste forze». Sul piatto due le mozioni discusse, che verranno votate oggi in giornata: una che prevede il sostegno a Giordani, ma senza apparentamento, e una che contempla invece una discussione sui termini del patto, che stando agli interventi potrebbe raccogliere il maggior numero di consensi dai sostenitori di Coalizione Civica. La decisione si conoscerà nel pomeriggio.

Intanto nel pomeriggio Giordani aveva incassato con uno scrosciante applauso il via libera all'accordo con Lorenzoni dai candidati delle sue liste. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 14 Giugno 2017, 05:03






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Patto anti-Bitonci: Giordani incassa l'apparentamento con Lorenzoni
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 29 commenti presenti
2017-06-17 08:45:12
Notizia di stamani sposato si è imparentato con bitonci. Rimango in attesa di strali e insulti da parte dei leghisti nei confronti di bitonci. Non vorrete mica usare due pesi e due misure vero?
2017-06-16 19:06:48
Luc111 Lei fa finta di non capire. Provo a farla semplice se lorenzoni si affrancava con bitonci, e bitonci ci ha provato, quale era il suo parere? Dove trova lo scandalo? In che paese vive? La Democrazia in tutto il mondo è fatta di accordi!!!!!! Capito o no!
2017-06-17 10:57:45
E' lei che non vuole capire: secondo me, il cittadino che VOTA dovrebbe sapere PRIMA di votare che accordi ci sono tra le diverse persone e correnti (e non ne faccio una questione personale), altrimenti NON e' DEMOCRAZIA, ma espressione di opportunismo e di stra-potere di certe organizzazioni, come i partiti...e non si parla neppure di CHI controlla questi "accordi" (certo NON coloro che votano).
2017-06-16 11:04:33
Appunto Democrazia. In un clima corrotto o presunto tale, può succedere di tutto e il contrario di tutto, veda cosa e successo nella precedente maggioranza di bitonci. Non avremo mai la certezza di nulla, perchè in democrazia è lasciata alla singola persona la scelta delle decisioni da prendere. Ci mancherebbe altro che non fosse così.
2017-06-16 18:07:00
Appunto opportunismo, NON-Democrazia: perche' si dovrebbe far sapere PRIMA che uno vada a votare per quale lista "civica" o coalizione si e' negoziato PRIMA delle elezioni...e CHE COSA si e' negoziato.